• Ai compagni fedeli alla linea ci servono ancora i vostri soldi... per il rinnovo del server. Grazie dell'obolo

  • Famo partì sto fantacalcio. E' tempo di rosicare
  • E' resuscitato il vecchio gdr Cyberpunk, controlla nell'Antro dei Nerd, barbone.

GDR [Unione di Scandia] Le alte cime dei teschi

Arminio

Ninja Skilled!
Il convoglio seguiva la strada polverosa di montagna che si inarcava verso ovest.

Una dozzina di carri, ricoperti di pelli e che issavano la bandiera Scandiana, percorrevano percorsi abbandonati da tempo e costruiti da chissà chi.
Tikkson, l'esploratore, era a capo di questo convoglio. Oltre a lui erano presenti oltre un centinaio di uomini, tra cacciatori Eesti e soldati Worgen.
Insieme a lui sedeva un elfo, alto, dai capelli scuri e dal profilo severo.



"La questione è così urgente da dover reclamare la mia attenzione, Tikkson?" fece l'elfo, con la testa immersa in un libro.

"Lo è. Nessuno a Skanor ha intenzione di mandare una spedizione non armata e non pronta in queste montagne. Gli esploratori hanno individuato... scheletri di senzienti in queste valli."
"Abbiamo di fronte dei temibili predatori, dobbiamo solo scoprire chi sono..."

"Sai bene chi sono, Tikkson."
"Arpie"

"Farò in modo di spingerle ad una discussione. Se andrà male, abbiamo cinquanta archi e il doppio di braccia Worgen a farci da supporto."

I carri continuarono il loro lento cammino, verso le vette più impervie. Attendendo che succeda qualcosa.

@Silen
 

Silen

Get a life
Dopo qualche chilometro una figura alata in lontanaza sembrò seguire una traiettoria parallela a quella del convoglio per poi allontanarsi. Qualche altra figura soltiaria venne avvistata di tanto in tanto ma nessuna si avvicinò: gli intrusi erano evidentemente abbastanza numerosi da scoraggiare le cacciatrici singole o in piccoli gruppi. Naturalmente se la carovana avesse proseguito il suo percorso all'interno della regione prima o poi avrebbe incrociato una delle montagne dove le alate avevano i propri nidi e in questo caso il rischio era di attirare anche troppa attenzione poichè sicuramente le Arpie si sarebbero radunate per difendere le loro giovani.
 

Arminio

Ninja Skilled!
Il convoglio si fermò, dietro l'ordine di Tikkson.
Dai carri scese, seguito dall'elfo.

Mentre gli uomini osservavano preoccupati, si posizionarono al centro di una brulla e piccola valle, guardando verso l'alto.

@Silen
 

Silen

Get a life
I due scandiani dovettero attendere un bel pò ma alla fine le abitanti della regione cominciarono a essere incuriosite dall'atteggiamento di quei due incauti che si erano piazzati nel bel mezzo di una zona priva di copertura, troppo lontano dal grosso della spedizione, come se volessero invitare un attacco. Un terzetto di creature alate cominciò a volare lentamente in cerchio sopra l'umano e l'elfo, avvicinandosi lentamente, quasi pigramente. Infine una delle tre planò versot erra toccando il suo a qualche metro di distanza dagli scandiani. Sit rattava di una tipica rappresentante della razza alata, alta poco più di un metro e sessanta, grandi ali di una sfumatura bianco-azzurra, indosso una pelliccia non conciata e una tunica che, a giudicare da un paio di vistosi squarci, aveva avuto un precedente, sfortunato, proprietario.
"Cosa induce delle prede a infilarsi nella bocca delle Cacciatrici? A che gioco state giocando?" fu la domanda, molto diretta, che i due si sentirono dire. L'ostilità era evidente ma sembrava esserci anche una nota di sincero interesse: era noto che le novità e gli atteggiamenti insoliti sembravano suscitare la curiosità delle alate, come anche che il loro interesse era soltiamente letale.
 

Arminio

Ninja Skilled!
L'elfo si fece avanti.

"Saluti, Alata" disse, chinando leggermente il capo.
"Sono Firion Eskandil, rappresentante di Sua Maestà, il Re di Scandia."

L'elfo stava fissando l'arpa azzurra dritta negli occhi.
"Siamo qui per aiutarvi a diventare le più grandi Cacciatrici del Nord."

@Silen
 

Silen

Get a life
L'Arpia gettò indietro la testa e rise di gusto.
"La preda che vuole aiutare la Cacciatrice. E come intende farlo, offrendosi volontariamente al macello? Questo certo ci aiuterebbe ma non basterebbe a renderci le migliori Cacciatrici del Nord" l'alata scrollò le ali come se volesse togliersi fisicamente di dosso l'idea dello scandiano "Ascoltami bene, elfo: non ho tempo nè voglia di decifrare i tuoi concetti-preda nè di stare ai tuoi giochetti. Quello che stai dicendo è una assurdità. Parla in termini comprensibili o vattene, prima che le Sorelle si siano radunate in numero sufficiente a uccidervi fino all'ultimo."
 

Arminio

Ninja Skilled!
"Semplice. Vi stiamo offrendo cibo e potere in cambio di amicizia." fece Eskandil, freddamente.

"Cibo in quantità. Materiali e fondi per nuovi nidi. Distese di pecore, maiali e bestiame da cacciare. Qualunque cosa volete."

"E ovviamente le nostre armate saranno pronte a difendere i vostri nidi. I nostri medici aiuteranno i vostri feriti e malati."

"Vi sembra una offerta allettante?".

@Silen
 

Silen

Get a life
L'Alata non sembrò impressionata "Potrebbe esserlo se fosse posta esattamente in questi termini, ma ho l'impressione che ci sia un ma in sospeso nella tua offerta. Senza dubbio ti aspetti qualcosa in cambio e chissà perchè credo che questo qualcosa non mi piacerà. Chiamiamola intuizione."
 

Arminio

Ninja Skilled!
Eskandil sorrise.

"Ovviamente c'è un contrappeso nell'offerta, Alata. Anche se non è detto che non vi piaccia."
"Vi offriamo di entrare nell'Unione. Non cambierà nulla della vostra vita, visto che godrete di regimi di favore e di autonomia."

Eskandil fece un sospiro, per poi riprendere. " L'Unione è uno stato giusto ed uguale. Non solo la vostra qualità della vita aumenterà, ma i membri della vostra razza potranno partecipare alla vita politica di Skanor. Occhi e orecchie direttamente nel nostro Parlamento. Arpie nei ministeri e al comando dei nostri eserciti. In pratica, potere."
"Cosa conviene a noi? Pace nel nostro tempo semplicemente."

@Silen
 

Silen

Get a life
L'Arpia fece una smorfia.
"Elfo, noi siamo libere. Voi prede invece vi rintanate nelle vostre conigliere e siete schiavi gli uni degli altri, la vostra cosidddetta civiltà è soltanto abiezione e degradazione. Ti aspetti forse che una Sorella sia disposta a prendere...ordini...da quelli come te?" l'Alata pronunciò la parola 'ordini' come se fosse il peggiore degli insulti "Pensi forse di metetrci una divisa e farci combattere nei tuoi eserciti o costringerci a lavorare come i vostris ervi Senzali? Se è questo quello che pensi, ti sbagli di grosso. "
L'Arpia scrollò le ali biancazzurre come a volersi liberare fisicamente dell'idea "Noi non lavoreremo per voi, non pagheremo nessuna tassa, non serviremo ai vostri comandi. Questo corrisponde alle tue itnenzioni?" chiese con una certa ironia.

OK Arminiuccio, l''Arpia ti dice in sostanza che loro non pagheranno mai nessuna tassa, non le potrai arruolare nel tuo esercito e non vogliono Senzali di nessun tipo nella loro terra. Ovviamente lei si aspetta un rifiuto da parte tua, ma se tu sei disposto ad accettare le sue condizioni e a fornire comunque gli aiuti di cui sopra la trattativa può continuare. Del resto non penso che ti aspettassi che sarebbe stata una cosa facile XD
 

Arminio

Ninja Skilled!
L'elfo non si scosse.

"Va bene. Non vedo perchè tutto ciò sia un problema" sorrise.
"Vi lasciamo alcuni dei carri, sono pieni di bestiame. Ulteriori arriveranno nei prossimi giorni. Saprete dove trovarli quando arriveranno."

"E per favore, non mangiate i poveri trasportatori, non sarebbe per nulla educato." si girò facendo cenno a Tikkson.

(Dono per questo turno 15 monete e 2 unità di cibo)

@Silen
 

Silen

Get a life
Firion ebbe la soddisfazione di vedere l'alata senza parole, per la prima volta dall'inizio del colloquio. Era evidente che l'Arpia non si era aspettata quel genere di risposta, ma si riprese rapidamente.
"Aspetta un momento, preda, non così in fretta. Possiamo comprendere perchè vogliate occupare il nostro territorio di caccia, le mandrie delle prede sono sempre in cerca di nuovo spazio, ma le Sorelle vorranno sapere da me per quale motivo voi desiderate a tutti i costi che noi entriamo nella vostra conigliera. Cosa devo dire loro?"
 

Arminio

Ninja Skilled!
Firion si girò nuovamente, dopo aver fatto alcuni passi.

"Noi non vogliamo occupare il vostro territorio di caccia, Alata" disse, fissando l'arpia dritto negli occhi.
"Crediamo nel diritto di ciascuno di noi di autodeterminarsi in libertà... fino a quando questa non lede quella di un altro" disse sorridendo.

"Scandia non è solo un territorio. E' anche un ideale, che tutti possono condividere. E la vostra natura di cacciatrici non è una giustificazione per non offrirvi la mano, a prescindere da qualsiasi evento passato."
"Riferisci ciò alle tue sorelle; vi aiuteremo e vi offriremo amicizia, e mai un nostro arco tenderà verso di noi, se non per autodifesa."

"Scoprirete che anche noi Prede possiamo essere pazienti" concluse Firion.

@Silen
 

Silen

Get a life
"Per ora, non attaccheremo i vostri inviati. Non posso prometterti più di questo." disse l'Alata dopo aver riflettuto qualche istante, poi spiccò il volo e si riunì alle altre che avevano volteggiato in cerchio per tutta la durata del colloquio e insieme a loro puntò verso ovest scomparendo rapdiamente all'orizzonte.
 

Arminio

Ninja Skilled!
Firion Eskandil scese dal carro.
Il convoglio di uomini e arcieri era ritornato, dopo due anni, tra le Cime dei Teschi, portando altre risorse nei sacchi e nei carri.

L'elfo si guardò intorno, individuando, a grande distanza, le arpie che volteggiavano attorno a lui.

@Silen
 

Silen

Get a life
Non ci volle molto perchè le alate si facessero avanti; il convoglio naturalmente era stato notato da un bel pò ed era stato sorvegliato. dopo qualche tempo le alate si avvicinarono, più spavalde della volta precedente forse per via del fatto che gli stranieri anche questa volta sembravano portare più risorse e cibo che armi, forse perchè il dono di due anni prima le aveva rese più propense a comunciare con gli uomini di Scandia.
Anche questa volta però la maggior parte delle Arpie si tenne a distanza e una sola, forse la stessa di un paio di anni prima, prese terra a qualche passo di distanza da Firion.
Non disse nulla, l'Alata, si limitò a fissare l'elfo aspettando che fosse questi a infrangere il silenzio.
 

Arminio

Ninja Skilled!
"Alata, ci incontriamo ancora" disse seraficamente Idoren.

"Come promesso, siamo ritornati, con ulteriori doni. Suppongo che la donazione precedente sia stata utilizzata in maniera proficua" aggiunse, guardandosi intorno, con lo sguardo rivolto verso i nidi delle Arpie.


PS: segno in scheda, dono 20 monete e 2 unità di cibo.

@Silen
 

Silen

Get a life
L'Arpia scrollò le ali e fece un ampio gesto con la destra "Così sembra" rispose in modo altrettanto laconico, per poi proseguire "Abbiamo mangiato il cibo, abbiamo distribuito le armi, abbiamo cacciato bene quest'anno. Le giovani crescono forti e sane. Siamo sorprese, non lo nego, ancora più di vederti tornare con altri doni. Sei ancora deciso a persuaderci di...unirci...a te suppongo."
 
Alto