1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.
  2. Ai compagni fedeli alla linea ci servono ancora i vostri soldi... per il rinnovo del server. Grazie dell'obolo

  3. Famo partì sto fantacalcio. E' tempo di rosicare
  4. E' resuscitato il vecchio gdr Cyberpunk, controlla nell'Antro dei Nerd, barbone.
SoHead: gente entrate, ci sono anche le puttane!

[TURNO 8] Report 5422-5427

Discussione in 'Report' iniziata da Mikhail Mengsk, 25/04/2017.

Moderatori: Mikhail Mengsk
  1. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk MSPAINT OVERTYRANT Membro dello Staff Fantasy League

    Registrato:
    12/06/2009
    Messaggi:
    38.316
    Località:
    Pisa
  2. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk MSPAINT OVERTYRANT Membro dello Staff Fantasy League

    Registrato:
    12/06/2009
    Messaggi:
    38.316
    Località:
    Pisa
    FEDERAZIONE TERRESTRE
    [​IMG]
    La Federazione attraversa un periodo di relativa difficoltà interna, con vaste parti della popolazione che disapprovano il rovesciamento del governo Picard e protestano a gran voce contro il nuovo governo Mallenstein, ritenuto inadeguato alle nuove sfide. Per mesi grandi manifestazioni popolari bloccano le maggiori città delle varie Province, ma il Senato tiene duro e nonostante vari abboccamenti non torna sulle proprie decisioni. Alla fine, il supporto popolare viene a scemare. L'ex Alto Cancelliere

    L'epidemia di Febbre Rossa, così è stata infine denominata dai media, viene comunque contenuta e alla fine debellata grazie alla sintetizzazione di una cura. Determinanti gli sforzi del Tecnoculto, che riesce così finalmente a ribabilitarsi completamente nei confronti della Federazione. La terapia è comunque lunga e difficile, quindi la minaccia dell'uso della Febbre Rossa come arma da parte della Coalizione di Anthos resta notevole.

    Le flotte della Federazione sono perlopiù impegnate sul fronte dei Principi Mercanti, anche se con quello che sembra una scarsa dedizione: parte della flotta viene impiegata per costringere alla pace separata Alva e Cil, mentre grossi contingenti vengono mandati a supportare le Legioni oppure a far rispettare le quarantene nei pianeti infetti. Ne risulta che lo sforzo bellico contro Vranik finisce in un sostanziale nulla di fatto.

    Wyrmgate intanto vota per l'annessione alla Federazione, conclusa senza particolari scossoni.
    Ben più tormentata è la progressiva invasione del mercato federale da parte dei cyberwares provenienti dal Tecnoculto: la richiesta cresce vertiginosamente anno dopo anno, creando forti problematiche sociali ed economiche e rischiando di turbare il delicato equilibrio della Federazione. Alla fine viene concesso un allentamento dei requisiti per l'impianto dei cyberwares.

    La fine delle guerre ai confini della Galassia Umana viene accolta con grande soddisfazione sia dal popolo che dal Senato. Gli alleati della Federazione riportano delle vittorie chiare ma non schiaccianti, e il Senato può rallegrarsi per aver conseguito il risultato che voleva con uno sforzo tutto sommato minimo.
     
    Ultima modifica: 25/04/2017
  3. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk MSPAINT OVERTYRANT Membro dello Staff Fantasy League

    Registrato:
    12/06/2009
    Messaggi:
    38.316
    Località:
    Pisa
    PRINCIPI MERCANTI - REPUBBLICA DI MISSU
    [​IMG]

    Le trattative con il Patto di Vranik non procedono, data la linea dura dei Casati regnanti e quella poco interessata della Federazione. Da nuove provocazioni di confine ed attacchi pirata ricomincia una guerra fatta di veloci raid e ritirate strategiche dalla quale entrambi gli schieramenti non riescono ad estrapolare una vera vittoria. Significativa la campagna di Tharsis, nella quale le truppe dei Principi riescono a prendere terra e conquistare circa metà del pianeta-capitale prima che una serie di offensive spaziali del Patto costringano la flotta a ritirarsi per proteggere le rotte commerciali e le Province del Crocevia. Dopo la pace separata di Alva e Cil i Principi Mercanti si illudono di poter concentrare finalmente le forze contro la Lega Gau'Dari, ma il Senato si rifiuta di impiegare altre flotte nella guerra.

    Alla fine viene firmata una pace che riporta il tutto allo status quo eccettuati Alva e Cil che diventano Protettorati della Federazione. Le fortissime perdite in ambito commerciale e la conseguente crisi economico-politica erodono definitivamente il potere dei Casati storici causando il collasso della nazione e la presa del potere da parte di un'alleanza formata da nuovi Casati emergenti, partiti populisti ed ampie frange delle elites militari. La Federazione appoggia il nuovo governo, che prende il nome di Repubblica di Missus. Santanni viene finalmente pacificata grazie all'inclusione di un'ampia rappresentanza locale nel Parlamento, chiudendo definitivamente la crisi.

    Di tutt'altro avviso sono invece i Ramjeet-Qing, governatori de facto della Provincia di Siwenna. La Provincia decide di secedere dalla Repubblica e di porsi sotto la protezione delle Legioni come hub commerciale dell'intera regione. Anche qui il Senato della Federazione si limita a prendere atto della vicenda e di fatto vieta alla neonata Repubblica di riannettere Siwenna con la forza. Per indorare la pillola il Senato concede alla Repubblica l'esclusiva sull'applicazione delle nuove teorie della Finanza Relativistica ed una maggiore libertà d'azione lungo i confini di sua competenza.
     
    Ultima modifica: 25/04/2017
  4. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk MSPAINT OVERTYRANT Membro dello Staff Fantasy League

    Registrato:
    12/06/2009
    Messaggi:
    38.316
    Località:
    Pisa
    TECNOCULTO
    [​IMG]

    In questi anni Chrome riesce a riabilitarsi agli occhi della Federazione dando un inestimabile contributo alla ricerca della cura per la Febbre Rossa e rimettendo in sesto la propria economia con un imponente piano di investimenti finanziato in parte dai proventi del commercio di cyberwares con la Federazione.

    Gli accordi con la Federazione vengono nuovamente messi in discussione da un'evento eccezionale: l'apertura di una rotta diretta fra le Iron Stars e i Mondi del Margine da parte delle navi scientifiche del Tecnoculto. Impaziente di esercitare una propria influenza sulla regione "vergine", il Tecnoculto tratta serratamente con il Senato per due anni, sfruttando la propria posizione di forza nella questione del commercio dei cyberwares per strappare una quasi totale indipendenza nelle trattative diplomatiche con le potenze dei Mondi del Margine. Nel 5427 l'influenza di Chrome sui suddetti è ancora limitata a causa dell'assenza di una flotta da guerra capace di intimorire le potenze locali, ma la pressione economica inizia già a farsi sentire.

    Verso la metà del 5426 una rivolta dei Cyberpunks nei bassifondi di Chrome sembra riportare il Tecnoculto al caos, ma il governo interviene duramente soffocando i disordini nel sangue. Segue un anno abbondante di proteste, ma lo sviluppo economico toglie forza alla protesta e il governo tecnocratico non esita ad alzare nuovamente le misure per la "pubblica sicurezza" fino a quando non passa l'emergenza.
     
    Ultima modifica: 25/04/2017
  5. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk MSPAINT OVERTYRANT Membro dello Staff Fantasy League

    Registrato:
    12/06/2009
    Messaggi:
    38.316
    Località:
    Pisa
    DIRETTORATO DI DUST
    [​IMG]

    Una volta passata la parola alle armi, l'Alto Comando legionario si getta con entusiasmo nella guerra tornando agli antichi fasti delle "crociate" contro gli xenos. Le flotte legionarie tentano un paio di puntate verso il Settore Anthoriani, venendo però respinte. Una nuova strategia prende forma quando la II Legione inizia a premere sui Khazalid, causando l'intervento di Korhal su quel fronte. Approfittando delle scarse difese lasciate nell'Arcturian Gate, nel 2525 una possente flotta del Direttorato spazza via la flotta di Arcturus e riesce a sbarcare tre Armate da Invasione su Volt.

    La guerra terrestre è brutale e dura tre anni nonostante il martellamento orbitale praticamente ininterrotto. Le flotte Anthoriane provano incessantemente a togliere l'assedio, ma invano: senza l'aiuto dei possenti Arsenali di Anthos ed Anthor la flotta del Direttorato riesce sempre a sovrastare quella nemica nelle manovre ed anche come qualità delle navi. Nel marzo 5427 l'intera Provincia di Volt è finalmente sotto controllo, e le perdite sono state devastanti per entrambe le fazioni.

    Nella pace definitiva firmata nella Provincia di Volt, al Direttorato viene concessa la Provincia stessa come bottino di guerra, a patto che la rilocazione degli Anthoriani avvenga pacificamente e gli venga data la possibilità di portare con sé tutti i propri beni mobili. Nonostante questo, nella Provincia resta a disposizione dei conquistatori l'intera infrastruttura economica anthoriana, e ben presto frotte di coloni convergono su di essa. La Provincia di Rando viene invece praticamente abbandonata a causa dei danni inflitti dall'Epidemia, dai bombardamenti e dall'invasione anthoriana. Resta utilizzata praticamente solo come avamposto militare e come serbatoio di risorse minerarie.

    La vittoria consolida ulteriormente la situazione interna, con la popolazione che ha ormai pienamente abbracciato l'ideale della supremazia umana ed appoggia quasi incondizionatamente il Direttorio. Decisiva la "sconfitta" della Febbre Rossa, che viene abilmente propagandata come frutto degli sforzi delle Megacorporazioni più che dei tecnici del Tecnoculto (che se ne vanno offesi una volta sviluppata la cura).

    L'economia cresce, e la dichiarazione di indipendenza del Principato di Siwenna regala al Direttrorato un preziosissimo alleato commerciale. Le elites Megacorporative di Dust erano già pronte (possibili dei contatti antecedenti alla secessione?) e si aggiudicano subito una grande quantità di contatti economici e politici, trasformando Siwenna in un sostanziale Protettorato di Dust.
     
    Ultima modifica: 25/04/2017
  6. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk MSPAINT OVERTYRANT Membro dello Staff Fantasy League

    Registrato:
    12/06/2009
    Messaggi:
    38.316
    Località:
    Pisa
    II LEGIONE INVICTA - EGEMONIA VITTORIANA
    [​IMG]

    La II Legione opta per un approccio cauto e metodico alla guerra con la Coalizione di Anthos, potenziandosi ininterrottamente per due anni per poi rovesciare le sue flotte contro il Corridoio di Masakust. Ad attenderli non c'è però la prevista concentrazione di flotte della Coalizione, ma solo le (possenti) difese spaziali e terrestri di Masakust e Dathos. Distrutti gli Arsenali delle due Province-bersaglio, la II Legione dà vita ad una campagna di terra estremamente difficile.

    Servono due anni per costringere alla resa le truppe di Dathos ed altri sei mesi per la resa di Masakust, ma alla fine entrambe le Province vengono conquistate. Ulteriori sforzi verso il Settore Khazalid si limitano ad azioni di "ricognizione armata": la Repubblica di Korhal ha infatti concentrato una potente flotta nel Settore, che va ad affiancare tutte le forze Khazalid, fra le quali spicca una nuova classe di navi dalla enorme potenza distruttiva, anche se molto poco mobili.

    Mentre i Legionari si concentrano sulla guerra, a Victoria le Megacorporazioni ultimano le manovre preparatorie per il riconoscimento ufficiale del proprio potere: le ultime "sacche di resistenza" in ambito economico vengono assorbite senza colpo ferire, e al Comando Supremo Legionario viene presentato il fatto compiuto: senza l'appoggio delle Megacorporazioni la II Legione crollerebbe su se stessa. Poco inclini a togliere attenzione dal fronte, gli alti gradi Legionari accettano il fatto compiuto e danno sostanziale carta bianca alle Megacorporazioni per una ristrutturazione politico-economica della nazione, che viene ribattezzata prontamente Egemonia Vittoriana, con una struttura molto simile a quella dei "fratelli" del Direttorato di Dust.

    La società, concentrata sulla guerra, accetta i cambiamenti con la stessa indifferenza dimostrata dai militari, grazie anche allo sviluppo economico. Sviluppo che giova anche della nascita del Principato di Siwenna, che viene prontamente riconosciuto e col quale vengono in seguito siglati accordi economici.

    La Pace di Volt consegna Dathos e Masakust all'Egemonia come Protettorati, guidati da governi fantoccio formati dopo che le precedenti elites governanti sono state liquidate senza esitazione. Su entrambi i pianeti-capitale viene inoltre stazionata una forte guarnigione dell'Egemonia a terra e una flotta militare in orbita.
     
    Ultima modifica: 25/04/2017
  7. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk MSPAINT OVERTYRANT Membro dello Staff Fantasy League

    Registrato:
    12/06/2009
    Messaggi:
    38.316
    Località:
    Pisa
    KARAZ ANKOR
    [​IMG]

    La strategia Khazalid di concentrare le difese nel Settore omonimo non ripaga gli strateghi delle Karak: la II Legione non avanza seriamente oltre il Corridoio di Masakust, e le controffensive di Korhal e dei Khazalid non riescono più a sloggiare gli invasori. La conquista di Volt costringe poi la Repubblica di Korhal a ritirare parte delle proprie forze per proteggere Arcturus, mettendo sostanzialmente fine ad ogni velleità di riconquista.

    Come gli altri belligeranti, alla fine il Karaz Ankor raggiunge il tetto della spesa militare sostenibile, e la mancanza di prospettive belliche favorevoli induce il governo a firmare l'armistizio del 5427 e poi a partecipare alle trattative di pace. Alla fine il Karaz Ankor è costretto a "liberare" Masakust, nella quale fanno ritorno miliardi di Masaki fuggiti nella Repubblica di Korhal anni prima, ed a rinunciare al Protettorato su Dathos.

    La sconfitta è umiliante, ma nel corso della guerra il governo è riuscito comunque a dimostrarsi relativamente competente, grazie soprattutto alle iniziative "popolari" promosse dai Clan Minori. Grazie a queste piccole ma importanti riforme la società Khazalid affronta la sconfitta con imponenti manifestazioni ed anche qualche attentato, ma non si disgrega. I Clan della Frontiera collassano, coinvolti soprattutto nella caduta di Masakust, e i Clan Minori fanno incetta di nuovi Clan (anche tra i ranghi dei Conservatori) riuscendo a formare un governo di unità nazionale in grado di imporre un nuovo Alto Re. La nuova crisi politica segna una svolta radicale nella storia dei Khazalid: per la prima volta i Clan maggiori sono estromessi dal governo.
     
    Ultima modifica: 25/04/2017
  8. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk MSPAINT OVERTYRANT Membro dello Staff Fantasy League

    Registrato:
    12/06/2009
    Messaggi:
    38.316
    Località:
    Pisa
    UNIONE ANTHORIANA - IMPERO ANTHORIANO
    [​IMG]
    La guerra divampa nell'Unione contro gli odiati umani della I Legione (ora Direttorato di Dust), ma i risultati sono decisamente inferiori alle aspettative. Il nemico mantiene una costante superiorità tattica, e la grande massa di navi dell'Unione non riesce ad averne ragione. Le cose peggiorano quando la flotta di Korhal che proteggeva Volt viene inviata a rinforzare le difese dei Khazalid, aprendo le porte ad un attacco della Legione che travolge la Provincia Anthoriana.

    A nulla valgono i violenti tentativi di togliere l'assedio, né le puntate offensive contro Rando, che viene comunque bombardata più volte dall'orbita fino quasi alla rovina completa e addirittura invasa dopo una temeraria azione navale. Alla fine però Volt è costretta ad arrendersi, e la posizione su Rando si dimostra scarsamente sostenibile.

    La guerra si impantana in una serie di scontri non decisivi, con entrambe le fazioni che preferiscono difendersi e non rischiare il tutto per tutto in una battaglia incerta. Alla fine del 5427 viene firmato un armistizio, al quale seguono poi gli accordi di pace veri e propri.

    Come previsto dalla Pace di Volt, l'Unione Anthoriana viene obbligata a sgomberare la Provincia omonima, che verrà poi lentamente ripopolata da coloni Umani del Direttorato di Dust. La rilocazione di miliardi di Anthoriani mette sotto pressione l'indebolita economia dell'Unione, che comunque riesce a non collassare grazie alla ferrea guida degli Oligarchi: qualsiasi tentativo di resistenza alle misure draconiane da questi previste viene infatti repressa con la massima brutalità. Il progressivo accentramento della nazione viene imposto con la forza, e ben presto viene nominato un Imperatore come sovrano assoluto, sostenuto dal potente Consiglio degli Oligarchi.
     
    Ultima modifica: 25/04/2017
  9. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk MSPAINT OVERTYRANT Membro dello Staff Fantasy League

    Registrato:
    12/06/2009
    Messaggi:
    38.316
    Località:
    Pisa
    REPUBBLICA DI KORHAL
    [​IMG]

    La Repubblica di Korhal è l'unico membro della Coalizione che non subisce perdite territoriali, ma le enormi spese militari e l'impegno prolungato nell'area hanno quasi fermato la crescita economica. Il governo viene pesantemente criticato, e dopo la firma della pace perde la maggioranza in Parlamento. Le nuove elezioni mandano al potere un partito isolazionista che mantiene formalmente la propria presenza nella Coalizione di Anthos ma appare molto meno disposto ad impegnarsi in un'altra guerra.

    Fortunatamente per tutti pare che nessuna delle nazioni coinvolte sia minimamente interessata ad un nuovo conflitto.
     
    Ultima modifica: 25/04/2017
  10. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk MSPAINT OVERTYRANT Membro dello Staff Fantasy League

    Registrato:
    12/06/2009
    Messaggi:
    38.316
    Località:
    Pisa
    LEGA GAU'DARI/PATTO DI VRANIK
    [​IMG] [​IMG]

    La Lega esce sconfitta ma non domata dalla guerra contro i Principi Mercanti e la Federazione: la perdita di Alva e Cil non è particolarmente significativa, e la maggior parte degli scontri sono avvenuti nel Settore di Tharsis e in quello di Missus. Verso la fine del conflitto il Patto vede anche l'adesione di Paramay allo sforzo bellico.

    L'armistizio finale segna però la fine dei tentativi del Patto di abbattere i Principi Mercanti, il cui potere sul Crocevia di Missus resta forte ed incontrastato. Le fortissime spese belliche trascinano a fondo il bilancio dei memrbi del Patto, che in seguito alla firma della pace si affrettano a ridurre le forze armate e tornano a puntare su commercio e diplomazia.

    Il "nuovo corso" del Patto viene confermato dall'apertura di nuove trattative diplomatiche con il Principato di Missus riguardanti un'azione congiunta anti-pirateria, che mette fine alla piaga della pirateria "privata" e consente una timida ripresa degli scambi commerciali fra le due fazioni. Quanto però possa durare questa distensione, nessuno lo sa.
     
    Ultima modifica: 25/04/2017
Moderatori: Mikhail Mengsk

Condividi questa Pagina