1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.
  2. Ai compagni fedeli alla linea ci servono ancora i vostri soldi... per il rinnovo del server. Grazie dell'obolo

  3. Famo partì sto fantacalcio. E' tempo di rosicare
  4. E' resuscitato il vecchio gdr Cyberpunk, controlla nell'Antro dei Nerd, barbone.
SoHead: non sappiamo trattenere gli utenti, ma sappiamo intrattenerli

[SRI] Dieta di Francoforte

Discussione in 'GdR' iniziata da Rebaf, 14/12/2011.

  1. Rebaf

    Rebaf Get a life Fantasy League Fantacalciaro

    Registrato:
    19/09/2008
    Messaggi:
    25.159
    Località:
    Bildungsroman
    Dopo le esequie di Federico I presso Aquisgrana, tutti i principali feudatari dell'Impero si spostarono a Francoforte, luogo tradizionale dell'incoronoazione del Romanorum Rex, e lì passarono molto tempo tra discussioni e finanche accuse reciproche. Alla fine, pero', dopo mesi si giunse ad una decisione.

    Fu così che Enrico V Hohenstaufen, duca di Sassonia, potè entrare nella cattedrale di Francoforte. Con passo lento percorse la navata centrale della chiesa mentre i nobili formavano due ali a protezione del passaggio del novello Re dei Romani. Giunto davanti all'altare Enrico V fu fatto sedere, mentre l'Arcivescovo di Magonza cominciava ad officiare il sacro rito. Mentre un coro innalzava lodi a Dio, l'alto prelato cominciò a porre le sei canoniche domande.

    "Difenderete la sacra fede?"
    "Difenderete la sacra Chiesa?"
    "Difenderete il Regno?"
    "Manterrete le leggi dell'Impero?"
    "Eserciterete la legge in modo giusto?
    "Servirete lealmente il Papa accettandone l'autorità?"

    A ciascuna di queste domande Enrico V rispose: "Sì, lo farò". Al termine di questa fase, l'Arcivescovo si avvicinò ad Enrico e con l'olio sacro lo benedisse. "Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, con questo olio benedetto ti ungo e ti dichiaro re." Detto questo l'Arcivescovo consegnò ad Enrico lo scettro, il globo, il mantello, i guanti e una croce. Ricevuti i simboli della sua dignità regale, Enrico V potè uscire dalla Cattedrale investito della sua nuova autorità.

    L'Impero aveva un nuovo Romanorum Rex e gli Hohenstaufen potevano gioire di questa nuova grande vittoria nel segno della continuità dinastica.

    Scusate se fa un po' cagare come GdR, non sono molto ispirato. La cerimonia di inconorazione non è ovviamente proprio così, l'ho semplificata un po' e alcune cose potrebbero essere anacronistiche. Scusatemi ma non sono riuscito a fare di meglio.
     
  2. Ciresola

    Ciresola One of many

    Registrato:
    09/11/2011
    Messaggi:
    358
    Località:
    Valeggio sul Mincio
    Con grande orgoglio il Duca Goffredo e tutte le genti delle Basse Fiandre inneggiano all'Impero e alla sua nuova guida !
     
  3. Falciatore

    Falciatore Ninja Skilled!

    Registrato:
    02/12/2008
    Messaggi:
    2.998
    Ottone IV non può che essere presente alla cerimonia, con la famiglia, e porta in dono ad Enrico IV una spada d'eccezionale fattura(2 mo)
     
  4. Toga!

    Toga! Chosen one

    Registrato:
    05/03/2010
    Messaggi:
    6.500
    Località:
    Braida
    Una zanna bianca d'elefante intarsiata e miniata in oro recante immagini dell'incoronazione di Carlomagno giunge ad Aquisgrana come regalo personale del Doge di Venezia. (costerà 1 monetina come sempre messa in scheda NdToga!)
     
  5. Rebaf

    Rebaf Get a life Fantasy League Fantacalciaro

    Registrato:
    19/09/2008
    Messaggi:
    25.159
    Località:
    Bildungsroman
    A margine della Dieta, il neo Re dei Romani annuncia che in una cerimonia ad Aquisgrana assicurerà al Margravio di Brandeburgo il titolo di Duca come ricompensa per i lunghi anni di leale e fidato servizio. Inoltre la regione della Turingia diventerà d'ora in poi possesso personale del novello Duca di Brandeburgo.
     

Condividi questa Pagina