1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.
  2. Ai compagni fedeli alla linea ci servono ancora i vostri soldi... per il rinnovo del server. Grazie dell'obolo

  3. Famo partì sto fantacalcio. E' tempo di rosicare
  4. E' resuscitato il vecchio gdr Cyberpunk, controlla nell'Antro dei Nerd, barbone.
SoHead: la comunità che non sa fare le ripartenze in salita.

Report Turno 29

Discussione in 'Report' iniziata da Silen, 28/07/2018.

Status Discussione:
Chiusa ad ulteriori risposte.
  1. Silen

    Silen SoHead Sith

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    13.984
    Trollheim

    Poco o niente da segnalare dall'eterogenea formazione statale troll. In pace fin dalla fine della guerra coi sauriani risalente ormai a molti anni orsono, i troll sembrano ben felici di rimanere in pace nel loro angolino di mondo proseguendo nella loro opera intesa a rendere meno inospitale le proprie terre. In effetti nei lunghi anni di vassallaggio i troll sembrano essere stati molto influenzati, sia pure a modo loro, dall'antica cultura dei sauriani e un ipotetico viaggiatore che giungesse nel Trollheim non riconoscerebbe il luogo rispetto a trent'anni prima.
     
  2. Silen

    Silen SoHead Sith

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    13.984
    Ducato di Sylvania

    Anche quest'anno il ducato prosegue nella propria ambigua politica estera deplorando, da un lato, la presa dell'antica città di Almarillan da parte delle arpie ed il bagno di sangue seguito alla presa del palazzo anche se poi il Duca, interrogato in pubblico a proposito da un esponente della nobiltà sylvaniana risponde con una scrollata di spalle "Eh beh ma che vi aspettavate da quegli elfi del cazzo? Se la sono meritata. Se non fossero elfi del cazzo forse potrei pensarla diversamente ma sono elfi del cazzo e quindi...diglielo anche tu Walach, sono o non sono elfi del cazzo?" "Certamente vostra grazia. Elfi del...ehm...come dite voi" "EEEEEEEEHH? Walach, NON HO CAPITO UN CAZZO DI QUELLO CHE HAI DETTO! Ma possibile che tu o compari alle spalle facendomi prendere un colpo o sussurri peggio di uno di quei soldati nemici a cui ho tagliato le corde vocali???" "Ho detto Elfi del cazzo vostra grazia.." "Ma vi rendete conto con chi ho a che fare? E probabilmente pensa di stare urlando..." *si da una manata sulla fronte * "Comunque mi parso di aver capito CAZZO vero? NO non rispondere a parole...annuisci...ecco, così bravo..lo avete visto vero? HA ANNUITO! Elfi del cazzo come dicevo io! E' tutto a posto."
    Passando a faccende più pacifiche si segnala la concessione alle driadi di un permesso di transito che viene utilizzato dalle Spriggan per portare una carovana di risorse agli gnoll secondo un accordo fra le due nazioni. In effetti Sylvania sembra aver ripreso molto interesse anche per i monopoli ottenuti e mai sfruttati con le driadi ed il nuovo anno vede nuove rotte commerciali istituite fra le città ducali e le Spriggan. Viene anche costruita una nuova mineira per meglio sfruttare le risorse dei territori occupati ai nani anni prima e vengono effettuati consistenti investimenti nei campi del sapere.

    A sorpresa, dopo lunghe deliberzioni, viene deciso di adottare nei confronti degli oppressi contadini di Sylvania una politica maggiormente liberale ispirata dalla duchessa Rayla: vengono quindi effettuate numerose distribuzioni gratuite di cibo e viene creato il fondo "Fritz von Carstein" dedicato alla fasce di popolazione più indigenti. Viene inoltre promessa a brve termine l'abolizione delle antiche corveè feudali da tempo immemore in vigore nel Ducato. Le msiure rpese riscuotono un certo successo anche se molti si chiedono, a ragione consocendo le mattane del duca, se questa politica verrà proseguita con continuità o se si tratta di un fuoco di paglia. Ovviamente la cosa viene detta MOLTO sottovoce prima che al Duca venga VERAMENTE l'idea di dare fuoco a un pagliaio. Con dei contadini dentro magari. Non si sa mai a Sylvania...
     
    A Balto piace questo elemento.
  3. Silen

    Silen SoHead Sith

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    13.984
    Regno di Minnonar

    Sono in molti a credere che dopo la caduta di Almarillan e la morte della regina Elenwen una era si sia chiusa. La stessa nazione di Minnonar a tutti gli effetti non esiste più, divisa come è in tre fazioni litigiose una delle quali, ironia della sorte la fazione lealista , è persino senza un capo. Ma quello che più di tutto preoccupa i saggi è che uno dei grandi bastioni che difendeva il nord dai non morti è caduto e passeranno anni, forse decenni prima che possa riprendersi, e questo sempre che uno dei vicini della nazione elfica non cerchi di approfittare della situazione per cercare di annettersela.
     
  4. Silen

    Silen SoHead Sith

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    13.984
    Unione di Carandor

    La novità più rilevante dell'anno è certamente la decisione di entrare nuovamente in guerra per cercare di salvare Minnonar. Le truppe dell'Unione manvorano bene e riescono a riunirsi al contingente alleato ma sfortunatamente non riescono ad entrare in contatto con le forze delle arpie e questo segna il destino di Almarillan. Sempre nell'ottica di prepararsi al meglio al conflitto si segnala anche ilr eclutamento di diversi nuovi reggimenti.
    L'Unione contratta anche con le Spriggan il permesso di transito per i propri mercanti e riesce così ad istituire alcune nuove rotte col lontano Formicaio mentre sul fronte opposto vengono stabilite diverse rotte anche con il Dominio dei Frostlings; ci si aspetta che tutte queste nuove rotte segnino un deciso incremento delle entrate statali.
    Grandi lavori di ampliamento e rafforzamento delle cinte muarie vengono intrapresi nella capitale Gwaith'Ost che raggiunge l'estensione di una vera e propria metropoli. Si vocifera anche di ottimi risultati ottenuti nel miglioramento e selezione delle colture tanto che una nuova fattoria migliorata viene costruita nella regione della capitale. I primi risultati sembrano giustificare abbondantemente la maggiore cura per la coltivazione con una resa migliore di ogni previsione.
     
  5. Silen

    Silen SoHead Sith

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    13.984
    Dominio dei Frostlings

    Forte della sua posizione decentrata e della perdurante tregua con i non morti, il Dominio concentra le proprie forze sullo sviluppo interno. Grandi lavori vengono intrapresi nella città di Bianco Cristallo che raggiunge per estensione e fortificazioni il livello delle più grandi metropoli di Ea. Vengono presi accordi per la creazione di nuove rotte commerciali con Carandor e Minnonar ma queste ultime finiscono per non essere realizzate nel caos in cui è sprofondato ilr egno elfico. Diviso in tre tronconi apertamente ostili fra loro per il momento gli eldar hanno tra le mani problemi ben più grossi che non il commercio...
    Per ilr esto sis egnala anche la costruzione di unnuovo magazzino nella città di Biancafoglia.
    Anche quest'anno proseguono le esplorazioni dei fondali del mare settentrionalecon l'ausilio di coraggiosi volontari e ampio uso della magia e questa volta i risultati sono decisamente più soddisfacenti: i Frostlings si imbattono in alcune navi da trasporto affondate in mare da tempo immemore, forse da tempeste o pirati. In molte di esse il carico è ormai rovinato ed inutilizzabile ma in una nave vengonor ecuperate anfore di vino ancora sigillate e perfettamente integre. Vecchie di quasi tre secoli, almenos econdo la datazione impressa su una di esse, queste anfore vengono vendute come curiosità con un discreto profitto. Altre curiosità storiche vengono ritrovate nei dintorni a dimostrare che un tempo il mare settentrionale doveva essere teatro di importantit raffici e sebbene niente sia particolarmente prezioso di per sè, la vendita di statue e vassellami vari porta all'erario alcune altre monete.
    Approfittando della mancanza di avversari roganizzati il Dominio sbarca un contingente di truppe nella regione di Ditomorto e, dopo averle unite alle truppe in loco, passa ad invadere la regione immediatamente a nord. I combattimenti con i non morti vaganti della regione sono feroci e ogni isnediatamente deve essere ripulito e bruciato quasi casa per casa ma alla fine la regione viene resa sicura e annessa al Dominio.
     
  6. Silen

    Silen SoHead Sith

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    13.984
    Regno della Tempesta

    Lo sforzo bellico del regno è sempre più elevato ma il dominio dei mari permette di continuare a mandare rinforzi verso il fronte sud senza perdere di vista quanto stà accadendo a nord dove Minnonar è ormai caduto in frantumi. Per sfruttare maggiormente il suddetto dominio vengono create delle nuove rotte commerciali con i naga e con la Contea mentre vengono intrapresi lavori di ampliamento del porto di Boros. Viene anche deciso di sfruttare maggiormente le isole di Agama e Caluerpa recentemente conquistate. Mentre vengono effettuate distribuzioni gratutie di alcolici ed altri generi per tenere buona la popolazione viene deciso di erigere una miniera a Caluerpa.
    Distribuzioni gratutie di cibo vengono effettuate anche sul territorio metropolitano soprattutto per incentivare la crescita della popolazione a scopi sia militari che civili (l'aumento delle tasse e del manpower dello stato principalmente).
    Il nuovo anno registra anche una insolita protesta delle corporazioni dei epscatori che lamentano di essere lasciati a sè stessi e che il governo non si cura minimamente di loro e dei loro affari: spediti anno dopo anno sempre nelle stesse regioni il pescato è andato fatalmente discendendo fino ad arrivare ormai molto vicino allo zero con le prevedibili conseguenze.
    Si segnalano i consueti reclutamenti di nuove truppe e corposi investimenti nella ricerca magica.
     
  7. Silen

    Silen SoHead Sith

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    13.984
    Ordine del Manto Rosso

    E' un anno molto attivo per l'Ordine. Per prima cosa viene siglato un accordo con la Repubblica di Ambir che permette all'Ordine di estendere il suo raggio di azione alla nazione dragonide del sud. Il nuovo anno vede l'erezione nella capitale di una cittadella dell'Ordine mentre con discrezione alcuni comandanti ispezionano il territorio nei dintorni alla ricerca di potenziali reclute. Numerosi contingenti dei Viandanti dell'Ordine vengono messi all'opera nell'Unione di Carandor e nella Confederazione Naga prestando la propria abilità al servizio delle popolazioni locali, nei modi più svariati: dando la caccia a fiere e bestie feroci, comabttendo banditi e altro ancora...nel complesso il loro aiuto è bene accetto alle popolazioni specialmente nelle zone più selvagge anche se alcuni borbottano per l'ammontare delle ricompense che vengono richieste.
    I vertici dell'Ordine cominciano a prendere in considerazione la ipotesi di dedicare una parte delle risorse dell'Ordine nel commercio per migliorare le proprie entrate, infine una visita di cortesia viene portata alla capitale naga per prendere contatto coi vertici della Confederazione e consolidare i rapporti diplomatici.
     
  8. Silen

    Silen SoHead Sith

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    13.984
    Consiglio del Giudizio

    Nessun movimento sul fronte del consiglio. Alcuni saggi suggeriscono la possibilità che sia in corso un confronto interno ai membri della più antica alleanza dei Caduti e che il tema principale siano le magie specifiche contro i non morti utilizzate nell'ultima guerra...ma è solamente una illazione non si sa nulla di certo di cosa stia avvenendo nelle Wastelands.
     
  9. Silen

    Silen SoHead Sith

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    13.984
    Il Covenant

    Se possibile, le frontiere sono ancora più silenziose. Senza dubbio Vashtiu, e sorpattutto le sue due alleate, è intenta a ricostituire le proprie forze.
     
  10. Silen

    Silen SoHead Sith

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    13.984
    Predatrici del Picco Rosso

    Anche quest'anno i centauri proseguono col pagamento del tributo in ferro lavorato riuscendo così a mantenere la pace con le Arpie del Picco Rosso, le quali dal canto loro proseguono la politica di incursioni ed esazioni forzate nelle regioni che hanno la sfortuna dit rovarsi nel proprio raggio di azione. Le ripetute incursioni danno l'impressione anche di voler colpire tutte le regioni dove più è forte la tendenza a creare una compagine che possa ambire a resistere alle arpie mentre vengono visitate più raramente le regioni dove i principotti locali finiscono per accettare il ruolo di Supplicanti. Peraltro non si scorge nessun tentativo di voler formare un impero a immagine di quello di Silene; le arpie del Picco Rosso restano prima di ogni cosa delle razziatrici.
     
  11. Silen

    Silen SoHead Sith

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    13.984
    Warlords delle Wastelands

    Mentre Melchior fa la sua ricomparsa in scena riprendendo a vagare nelle terre desolate una cattiva notizia preoccupa i generali dell'Impero Rahonavide. E' ormai confermato che la caduta Astartes si è stabilita nella città di Carcharoth trasformando il cumulo di rovine lasciato dagli gnoll in una orrende necropoli e stabilendo il proprio dominio anche nelle regioni adiacenti. Per quanto la caduta continui nelle proprie scaramucce con l'altro caduto Sebak, costretto a ritirarsi più a nord, la cosa non può essere vista favorevolmente dalla regina Athoxa.
     
Status Discussione:
Chiusa ad ulteriori risposte.

Condividi questa Pagina