• Ai compagni fedeli alla linea ci servono ancora i vostri soldi... per il rinnovo del server. Grazie dell'obolo

  • Famo partì sto fantacalcio. E' tempo di rosicare
  • E' resuscitato il vecchio gdr Cyberpunk, controlla nell'Antro dei Nerd, barbone.

Diplomazia un piccolo invito a corte

Nhialy

Lonely Fapper
Alla fine dell'inverno il re Amarok e la regina Akela assegnano al'ambasciatore Nova il compito di consegnare una missiva al regno della tempesta.
Questa missiva contiene un'invito da parte dei sovrani alla visita della capitale Nastrond al fine di consolidare i già buoni rapporti tra le due nazioni.

@Redual
 

Redual

Brontolo
Dal vicino emporio commerciale della tempesta di Lyngvi la risposta non tardò a giungere ed annunciò che sarebbe giunto a giorni il neo nominato Governatore e Vicere dei territori di Aman, il ben noto Ammiraglio Killian Jones.

Per quanto nei lunghi anni i rapporti con i Worgen fossero stati amichevoli, gli umani della Tempesta non erano mai stati invitati nella capitale a corte del Re, ed il valore con cui questo invito venne recepito fù ben chiaro quando ai moli di Lyngvi sbarcò la nutrita delegazione insolitamente ben vestita e curata, per gli standard del regno nordico umano.

Alla vista di Nastrond, un messo, fù fatto sopraggiungere, ad annunciare il loro imminente arrivo.
 

Nhialy

Lonely Fapper
L'arrivo della delegazione era atteso e tutti i preparativi erano stati ultimati.
Ad attenderli all'ingresso del palazzo vi erano gli esponenti più importanti della società worgen.
Vennero accompagnati nella parte più profonda ed importante del palazzo reale, facilmente riconoscibile da un abbellimento sempre crescente e sontuoso di decorazioni e mobili di pregio, tra le cortesie degli addetti all'accoglienza, e la curiosità di nobili e ricchi borghesi.
Entrando nella sala del trono, una figura in particolare spiccava tra tutte: non solo per la collocazione dominante con il trono alle spalle, ma anche per la stazza imponente di quello che certamente, doveva essere sovrano di queste terre.

''Salve io sono re Amarok e lei è la mia compagna, la regina Akela.
E' un onore finalmente potervi accogliere nella nostra capitale, spero che il vostro viaggio sia stato tranquillo e confortevole.
Abbiamo preparato per voi degli alloggi nell'ala EST del palazzo, un membro della corte vi accompagnerà e si assicurerà che troviate di vostro gusto le sistemazioni.
Stasera abbiamo preparato per voi un banchetto di benvenuto spero che sia di vostro gradimento'
'
 
Alto