1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.
  2. Ai compagni fedeli alla linea ci servono ancora i vostri soldi... per il rinnovo del server. Grazie dell'obolo

  3. Famo partì sto fantacalcio. E' tempo di rosicare
  4. E' resuscitato il vecchio gdr Cyberpunk, controlla nell'Antro dei Nerd, barbone.
SoHead: non è quel forum con il template arancione in cui c'è il rutto libero. Sohead è il più figo esperimento sociale (riuscito) dalle comuni parigine a oggi.

GDR The land of Nod, East of Ea

Discussione in 'GDR' iniziata da Monitor_Dundee, 17/03/2020.

  1. Monitor_Dundee

    Monitor_Dundee Spam Master

    Registrato:
    01/09/2012
    Messaggi:
    1.376
    Metto qua i GDR per l'esplorazione delle regioni dell'Est. Ci assegno due sicari, mi saprai poi dire quanti PA servono per farle. Più in basso trovi una mappa con le regioni numerate, in modo da rendere più facile la gestione

    Kohorro si muove per esplorare le regioni 5 -> 4 -> 9 -> 10
    Belial si muove per esplorare le regioni 1 -> 2 -> 3 -> 7
    [​IMG]

    Dopo mesi interi con le Arpie del Popolo del Cielo, a Kohorro cominciavano a mancare cose che prima dava per scontate. Come camminare sul terreno e sentire parlare qualcuno che non fosse un'Arpia. Ma rispetto alla sua nuova missione, la vita con le Alate cominciava a sembrare lussuosa e priva di rischi. Esplorare le terre all'estremo oriente dell'Impero, come suo nonno un tempo aveva percorso, primo tra tutti i Sauriani, le terre che ora ospitavano il Popolo del Cielo e la città di Giada: la regione in cui si trovava, la Rakharya, portava addirittura il suo nome. Era stato il Principe Kairos in persona a consegnargli gli ordini di marcia e, forse per farsi perdonare dei rischi a cui lo stava esponendo, a donargli tutta una serie di aggeggi magici e incantati che lo avrebbero senz'altro aiutato, quando avesse imparato ad usarli.

    Ma ora, in volo sulle vaste pianure all'estremità sudorientale dell'Impero, diretto oltre un'orizzonte dietro al quale suo nonno prima di lui aveva visto sorgere un sole nuovo, riusciva solo a pensare a quanto fosse fortunato ad essere un figlio della steppa e del vento, sempre in movimento, destinato a viaggiare.
    ____________________________________________________________________________

    Dopo anni passati negli intrighi di palazzo, missioni pulite e noiose di carte e documenti, Belial non vedeva l'ora di tornare sul campo. Per anni si era addestrato nell'infiltrarsi in terra straniera, a mascherare il suo aspetto e a deviare il sospetto altrui con le illusioni e le parole, e più in generale a conoscere e sfruttare le capacità delle sostanze naturali e alchemiche. Si era presentato al cospetto dell'Imperatrice con la deferenza di chi sa che le sue capacità sono riconosciute, e la certezza che sarebbe stato inviato in una delle grandi capitali di Ea, pronto a prendere parte a intrighi internazionali.

    Ne era uscito sicuro che lo volessero fare fuori, chiedendosi come mai l'Impero fosse così interessato a nuove terre disabitate e barbare, ora che si faceva fatica a trovare abbastanza gente da coltivare la tanta terra che già possedevano. In ogni caso, non era il suo compito discutere gli ordini, ma eseguirli. Cavalcava un Sauro bipede, veloce e leggero, dalle penne nere come la notte che lo circondava. Le foreste di Zhalmoxa presto avrebbero lasciato il passo a colline che, fino ad ora, avevano segnato il bordo del mondo conosciuto.
     
    Ultima modifica: 17/03/2020
    A Last Century piace questo elemento.
  2. Silen

    Silen Get a life

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    16.091
    (Dò un up a questo topic così appena hai tempo lo portiamo avanti @Monitor_Dundee )
     
  3. Monitor_Dundee

    Monitor_Dundee Spam Master

    Registrato:
    01/09/2012
    Messaggi:
    1.376
    [Vai pure, intanto devi dirmi cosa ho trovato al turno scorso :D ]
     
  4. Silen

    Silen Get a life

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    16.091
    Il bello di viaggiare su un Roc era che le terre sparivano sotto di lui a una velocità che non si poteva sperare di raggiungere, nemmeno in groppa ad un uritops. Così pensava Kohorro mentre spingeva la sua cavalcatura a volare sempre più in alto e veloce, il vento freddo che quasi lo accecava; aveva sempre avuto la passione per il volo e questo lo aveva aiutato non poco nei mesi trascorsi in compagnia con le ferali alate del Popolo del Cielo, come si erano autonominate. Era stato difficile ma alla fine aveva acquistato, se non l'amiciza, almeno il rispetto delle arpie nordiche ma ora era ben contento di riprendere a viaggiare: in fondo era uno spirito irrequieto come suo nonno.
    Fra l'altro, l'esplroare in volo offriva il vantaggio di potersi rendere conto in anticipo con chi avev a che fare e valutare di conseguenza come comportarsi prima di tentare un approccio diretto.
    La zona che gli era stata assegnata per quell'anno consisteva in una ampia pianura limitata a nord da una regione collinosa, avamposto di una massiccia regione montuosa e ad est da una fitta foresta dall'aspetto alquanto selvaggio. Una veloce puntata alla regione di foresta più a est confermò le prime impressioni...la regione che Kairos aveva laconicamente nhumerato come "9" era una foresta selvaggia priva di qualunque segno di civiltà. Sorvolando una piccola radura anzi Kohorro vide una banda di troll di foresta intenta in qualche rozzo rito religioso...anche i troll videro lui e presero a lanciargli contro delle lance. Il Roc naturalmente era fuori portata ma la cosa sconsigliò vivamente ogni contatto ravvicinato, almeno per il momento.
    Le regioni pianeggianti sembravano assai più promettenti...Kohorro notò alcune fattorie sparse per tutte e tre le regioni che aveva mandato di esplorare. Avvicinandosi maggiormente però rimase stupefatto: in ben due regioni su tre trovò infatti dei clan di minotauri, forse piccoli clan che si erano dispersi dalla migrazione di quello che ora era noto come il popolo di Zungaria. Forse per disaccordi fra clan, forse perchè impressionati dalla relativa ricchezza di quelle pianure i minotauri sie rano staccati dal corpo principale e sie rano installati in quel territorio. L'ultima regione infine,e ra abitata da umani. Niente di strano in questo...gli umani erano come l'erba: ovunque andassi, te li trovavi fra i piedi.
     
  5. Silen

    Silen Get a life

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    16.091
    Per Belial il viaggio esplorativo era risultato essere assai più povero di fascino e ricco di complicazioni. Tanto per cominciare le regioni che stava esplorando erano state precedentemente attraversate dall'orda di Syrad Amon e il Caduto le aveva spietatamente devastate: le tracce del suo passaggio erano ben visibili nonostante fossero ormai passati anni...villaggi in rovina, resti di carri e carovane, vaste zone che portavano ancora i segni di grandi incendi e così via. Nella regione 3 incontrò alcuni minotauri superstiti, anch'essi rimasti indeitro dalla migrazione degli zungari ma meno fortunati dei loro compatrioti che sie rano stanziati più a sud. La regione 2 risultò essere rpessochè interamente spopolata: una lunga serie di cavalcate in un panorama desolate e una altrettanto lunga serie di pasti soltiari e dormite all'addiaccio: per tutto il tempo Belial non incontrò anima viva a parte qualche spaventato animale selvatico. Nella regione 1 incontrò vari gruppi di umani scampati a Syrad Amon e impegnati a ricostruire alla meglio i loro villaggi. Il terreno accidentato li aveva aiutati a nascondersi e il Caduto apparentemente non era stato interessato a perdere tempo a snidarli. In questa regione Belial ebbe la sgradita sorpresa di venire a conoscenza della nascita della cosiddetta "Lega di Gleich" una coalizione di varie province e razze formatasi in conseguenza delle ripetute puntate a est dei drow. Purtroppo le regioni 6, 11 e 18 della sua mappa erano di conseguenza diventue inaccessibili...a meno di parlamentare con la suddetta lega comunque.
    Infine la regione 7 si dimostrò anch'essa infestata da troll che inseguirono per varie ore l'esploratore sauriano con l'evidente intenzione di mangiarselo finchè questi non riuscì finalmente a far perdere le proprie tracce. La fine dell'anno vide il povero sauriano averne fin sopra i capelli (che non aveva) di quella missione...

    @Monitor_Dundee
    Ecco a te, ora dovrei averti segnato tutto...ne ho approfittato per colorire un pò le (dis)avventure dei tuoi due sicari.
     
  6. Monitor_Dundee

    Monitor_Dundee Spam Master

    Registrato:
    01/09/2012
    Messaggi:
    1.376
    Dopo una piacevole stagione di volo sui campi e le fertili pianure delle terre inesplorate, dove il Sauriano e il Roc avevano ricevuto sguardi curiosi ma non ostili, ricevendo anche sporadici segni di ospitalità, Kohorro si trovò a sorvolare terre veramente remote e selvagge. A oriente si stendeva un vero e proprio oceano di alberi, una foresta fitta e vasta come una nazione.
    Volendo seguire le orme di suo nonno, e reso coraggioso dal buon esito della prima parte del viaggio, Kohorro puntò ancora ad Est e poi a Nord, descrivendo un largo itinerario attorno al territorio che sapeva già occupato da troll di foresta. Se tale popolo fosse stato diffuso in tutti questi boschi, sarebbe stato saggio mantenersi in volo il più possibile.
    (Regioni 17 -> 16 -> 8 -> 15, tutte foreste)

    Belial, dopo aver passato noiose settimane cavalcando per campagne devastate, era venuto a conoscenza di una nuova entità statale, la cosiddetta Lega di Gleich. Il confine del nuovo centro di potere seguiva il limitare delle oscure foreste che il sicario sapeva già essere infestate di Troll. Mantenendosi tra le pattuglie di limitanei e il fitto degli alberi, avrebbe potuto coprire molte miglia in cui Gleich e i Troll rappresentavano l'uno per l'altro il maggiore dei problemi, dandogli sufficiente sicurezza di non essere notato se non avesse voluto.
    Belial avrebbe seguito il confine fino a che avesse visto fortificazioni e fuochi accesi, per poi muoversi a sud. I cartografi dell'Impero avevano informazioni vaghe ma vitali sulla natura di queste terre, e assicuravano che la vasta foresta si sarebbe diradata all'estremo oriente del suo itinerario.
    (Regioni 17 -> 16 -> 8 -> 15, foreste e pianura)
     
  7. Silen

    Silen Get a life

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    16.091
    Il viaggio di Kohorro fu purtroppo assai meno piacevole dell'anno precedente. A quanto pareva la grande foresta che si stendeva ad est era in gran parte popolata dai troll come testimoniava il fatto che il sauriano li incontrò in ben tre delle quattro regioni del suo itinerario. A differenza delle popolazioni Trollheimr da tempo ormai "civilizzate" dagli inviati e sacerdoti rahonavidi e che da questi avevano assorbito almeno la nozione di non prendere a clavate qualsiasi straniero, questi troll erano sembrati più che propensi a fargli la festa prima e a fare domande dopo.
    A Kohorro non era rimasto altro da fare che passare oltre tenendosi più lontano possibile dalle tribù di pelleverde, fermandosi soltanto il tempo di andare a caccia, riposarsi e segnare sulla mappa i simboli corrispondenti a "troll selvaggi" nelle regioni numerate come 8, 15 e 16.
    Più bizzarro fu il suo sorvolo della regione marcata col numero 17. La foresta si stendeva beninteso anche su quel territorio ma silenziosa e vuota. Pur essendo un esperto esploratore ed avendo appreso dal lungo soggiorno con le Alate diversi trucchi su come scoprire segni di vita dall'alto il sauriano ne vide ben pochi e nessun segno di abitanti. Quando prese terra per cercare dell'acqua e riposarsi in compenso ebbe la sgradevolissima sensazione di essere osservato da qualcosa che si teneva appena fuori dal suo raggio di osservazione e dato che anche il Roc dava crescenti segnali di inquietudine, che l'animale dava solo in presenza di un predatore pericoloso (e non era una cosa intelligente sottovalutare un predatore che un Roc considerava pericoloso) preferì andarsene in tutta fretta.

    @Monitor_Dundee me ne accorgo soltanto ora ma la numerazione delle regioni che esplora Belial è la stessa delle regioni di Kohorro...)
     
  8. Monitor_Dundee

    Monitor_Dundee Spam Master

    Registrato:
    01/09/2012
    Messaggi:
    1.376
    (ma porco demonio ho fato copia incolla. Belial è 13 -> 12 -> 19 -> 20. Comunque non essendo dotato di teletrasporto è impossibile che faccia lo stesso percorso di Kohorro)
     
  9. Silen

    Silen Get a life

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    16.091
    Più passavano i giorni e più Belial si andava convincendo di avere fatto qualche passo falso a corte e che qualcuno doveva aver deciso di fargli la pelle...e quale modo migliore di spedirlo in quelle terre sconosciute e prive di una solida autorità che rendesse le strade sicure? In effetti, nemmeno c'erano starde nelle terre che stava attraversando...le regioni 13 e 12 infatti erano foreste fitte e infestate da tribù di pelleverde fin troppo amichevoli...nel senso che se l'avessero rpeso gli avrebberof atto la festa. Letteralmente.
    Quando deviava a nord verso il confine il sicario poteva spesso osservare pattuglie della neonata Lega sorvegliare il confine e in tutta onestà non provava particolare desiderio di provare a fare amicizia...i soldati che vedeva variavano per razza ed armamento ma avevano tutti una aria alquanto truce che rivaleggiava con quella dei troll di foresta. Finalmente lasciatosi alle spalle i boschi della regione 12Belial scoprì con un certo sollievo di essersi lasciato alle spalle anche i troll. Nella regione 19 il sauriano non incontrò più nessuna tribù selvaggia di troll, solo una gran silenzio e pace. Man mano che si inoltrava nella regione Belial incontrò anche qualche villaggio di taglialegna e contadini che strappavano qualche fazzoletto di terra agli alberi e potè finalmente tirare il fiato. Anche la regione successiva fu abbastanza piacevole da attraversare: una florida valle ricca di armenti e mandrie di cavalli abitata da umani nomadi che commerciavano regolarmente con la foresta a nord dal quale lui proveniva e che lo accolsero abbastanza amichevolmente raccontandogli notizie più o meno favolose su quanto si trovava nell'estremo est.

    @Monitor_Dundee
     
    A Monitor_Dundee piace questo elemento.
  10. Monitor_Dundee

    Monitor_Dundee Spam Master

    Registrato:
    01/09/2012
    Messaggi:
    1.376
    Belial quella primavera ricevette il più bell'ordine che si potesse mandare a un esploratore sperso agli estremi del mondo. La conclusione della missione e il permesso di tornare a casa. Non solo, avrebbe atteso nelle terre in cui era, le sole piacevoli che avesse attraversato in anni di viaggio, per congiungersi con il giovane nomade e la sua aquila gigante. Miglia e miglia di sofferenza erano finalmente ripagate da una meritata vacanza e da un ritorno rapido e confortevole.
    (La missione di Belial è finita)

    Kohorro iniziava a provare una gran nostalgia della sua famiglia, delle steppe e, più in generale, della civiltà. Non essere minacciato da pelleverde selvatici ogni notte era una speranza sempre più concreta. A quanto pareva dagli ordini ricevuti, il sicario inviato in una missione parallela aveva trovato regioni occupate da umani che commerciavano con terre ancora più ad est, e Kohorro era incaricato di prendere contatto con loro prima di fare ritorno.
    (Kohorro esplora le regioni 14 e 21, poi si dirige nella regione 20. O in PM o in questo post al prossimo turno parlerei volentieri con i mercanti dell'Oriente)
     
  11. Silen

    Silen Get a life

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    16.091
    (GdR off, avendoli scoperti questo turno volendo puoi già parlarci tramite Belial, fai pure in PM se vuoi. Ovviamente le prossime esplorazioni di Kohorro vanno al prossimo turno).
     

Condividi questa Pagina