1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.
  2. Ai compagni fedeli alla linea ci servono ancora i vostri soldi... per il rinnovo del server. Grazie dell'obolo

  3. Famo partì sto fantacalcio. E' tempo di rosicare
  4. E' resuscitato il vecchio gdr Cyberpunk, controlla nell'Antro dei Nerd, barbone.
SoHead: il forum che ha una certa età.

tasse, felicità e stabilità

Discussione in 'Regolamento' iniziata da giobia86, 23/02/2019.

  1. giobia86

    giobia86 Spam Master

    Registrato:
    23/12/2018
    Messaggi:
    2.070
    Le tasse rappresentano il modo più ovvio di raggranellare il denaro che dovrete poi reinvestire nel mantenimento dell'esercito, reclutamento, ricerche, ecc. ecc. Le tasse sono raccolte su base annua e vengono pagate da ogni cittadino, gli schiavi essendo all'atto pratico delle proprietà non pagano tasse.
    E' possibile impostare diversi livelli di tassazione da 1(minimo) a 5(massimo) tuttavia tenete presente che più è alta la tassazione più grande è il malus applicato alla felicità delle vostre regioni, con tutte le conseguenze prevedibili; d'altro canto mantenere le tasse su un livello basso o molto basso renderà certamente i vostri cittadini molto felici, ma le vostre casse si prosciugheranno con gran velocità.
    Negli stati multirazziali sarà possibile impostare livelli di tassazione differenti per le varie etnie presenti nel regno, in modo da attutire le tensioni oppure, perchè no? Opprimere le etnie "inferiori".

    Impostare un nuovo livello di tassazione costa 0,5 pa per livello di tassazione, sarà inoltre possibile concedere tramite editto(costo 0,5 pa per ogni provincia interessata) l'esenzione delle tasse per un anno a una o più province, un rimedio efficace, anche se costoso, per cercare di rimediare a situazioni più o meno esplosive.

    La felicità della provincia è riassunta in questa tabella

    Estasiati: la gente vi adora, ogni azione portata contro di voi fallisce automaticamente, se la provincia viene conquistata si rivolta immediatamente contro chi l'ha occupata
    Felici: la gente vi ama, ogni azione portata contro di voi ha un malus di -4
    Soddisfatti: piacete al popolo, ogni azione portata contro di voi ha un malus di -2
    Indifferenti: siete voi a governare, ogni azione portata contro di voi non ha ne bonus ne malus
    Insofferenti: non piacete al popolo, ogni azione portata contro di voi ha un bonus di +2
    Ribelli: la gente vi odia, ogni azione portata contro di voi ha un bonus di +4, inizia il countdown per la rivolta
    Rivolta: non avete più il controllo della provincia che forma uno stato a se stante o si unisce ad altre province in rivolta

    Stabilità
    La stabilità rappresenta quanto un agente nemico deve impegnarsi per intraprendere un'azione sul vostro territorio e quanto ci mette una provincia a passare da ribelli a rivolta
    ATTENZIONE: alcune combinazioni di forma di governo, divinità, etica e etnia portano il countdown fino a 0, questo significa che portare la popolazione a ribelli farà scattare la rivolta immediatamente, altre combinazioni portano in alto la stabilità per cui un agente nemico impiegherà molti turni prima di portare a compimento un'azione e la popolazione attenderà molto tempo prima di rivoltarsi, una condizione considerata standard è rivolta al terzo turno, questo verrà indicato in scheda con il valore di stabilità del proprio stato, in questo caso il valore sarà indicato con: Stabilità 3, che significa che la popolazione si rivolta al terzo turno e che un agente deve impiegare 2 turni prima di apportare un cambiamento (o che si necessita di 2 agenti per fare il lavoro in un turno)
    uno stato con valore di stabilità 0 avrà la rivolta istantaneamente e un agente nemico potrebbe ottenere 2 step di danno alla felicità in un solo turno
     
    Ultima modifica: 10/03/2019

Condividi questa Pagina