1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.
  2. Ai compagni fedeli alla linea ci servono ancora i vostri soldi... per il rinnovo del server. Grazie dell'obolo

  3. Famo partì sto fantacalcio. E' tempo di rosicare
  4. E' resuscitato il vecchio gdr Cyberpunk, controlla nell'Antro dei Nerd, barbone.
SoHead: l'unico forum che menziona la parola "ciottoli" nel suo inno, pur non avendo nessun inno.

Situazione sudanese

Discussione in 'Unione Africana' iniziata da artista., 20/12/2012.

  1. artista.

    artista. Uomo del Popolo

    Registrato:
    19/09/2008
    Messaggi:
    11.423
    Aprendo la nuova riunione, il delegato dell'UDRA richiede al segretario la lettura del rapporto sull'attuale situazione ai confini sudanesi.
     
  2. Arminio

    Arminio Ninja Skilled!

    Registrato:
    08/05/2012
    Messaggi:
    4.481
    Località:
    Napulè
    Il delegato egiziano prende la parola.

    "Dalle nostre fonti sappiamo che il confine SCA-Sudan, nonostante la presenza di truppe africane, è poroso ed è crocevia del traffico di armi sub-sahariano.
    Per rendere più sicura la zona bisogna migliorare la sorveglianza e la sicurezza nei due paesi, con un confine così grande dispiegare altre truppe sarebbe inutile".
     
  3. Silen

    Silen Get a life

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    15.753
    Il delegato sudafricana afferma, con una certa amarezza, che finora è stato impossibile convincere il Sudan ad accettare un accordo di pace che garantisca l'esistenza del Sudan del Sud e che senza un accordo del genere sia estremamente difficile riuscire a sorvegliare un confine cosi grande specie dopo il ritiro di diverse nazioni africane dalla missione. Inoltre per il Sudafrica al momento è impossibile inviare nuove truppe per rafforzare la sorveglianza.
     
  4. artista.

    artista. Uomo del Popolo

    Registrato:
    19/09/2008
    Messaggi:
    11.423
    Alla luce delle dichiarazioni sudafricane, il delegato dell'UDRA propone aiuti congiunti, sia tecnici che finanziari, al Sudan del Sud per costituire un esercito ed una polizia di confine efficienti, sì da potersi difendere da eventuali aggressioni esterne.
    Infine, rifacendosi all'intervento egiziano, invita il collega degli SCA ad intervenire.
     
  5. Arminio

    Arminio Ninja Skilled!

    Registrato:
    08/05/2012
    Messaggi:
    4.481
    Località:
    Napulè
    L'Egitto, se per le altre nazioni va bene, il prossimo anno proporrà un programma di aiuti al Sud Sudan.
     
  6. artista.

    artista. Uomo del Popolo

    Registrato:
    19/09/2008
    Messaggi:
    11.423
    L'UDRA si aggregherà al programma egiziano, proponendo nel frattempo una road map per il ritiro progressivo delle forze di peacekeeping col progredire della capacità di autodifesa sudsudanese.

    Si gradirebbero interventi dal Sudan del Sud e dagli SCA.
     
  7. Silen

    Silen Get a life

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    15.753
    La repubblica sudafricana pur essendo disponibile ad aderire a un programma di aiuti per il Sudan del Sud ritiene aleatorio un qualsiasi piano di pace che non coinvolga anche Khartoum, se non altro per il fatto che Il Sudan possiede un esercito efficiente e il Sudan del Sud non possiede alcun esercito e passeranno anni prima che possa crearne uno. La missione di peacekeeping non può essere prolungata indefinitamente, dato che già ora altri stati pianificano un ritiro in tempi brevi.
     
  8. artista.

    artista. Uomo del Popolo

    Registrato:
    19/09/2008
    Messaggi:
    11.423
    [il sudan non è più un membro dell'UA. credo nemmeno il niger.]
     
  9. Space Monkey

    Space Monkey IL PARTITO TI OSSERVA

    Registrato:
    20/09/2008
    Messaggi:
    29.675
    Località:
    Lubjanka
    Il delegato di Juba ritiene che solo una pressione su Pechino, unico alleato e partner commerciale di Khartoum possa effettivamente risolvere la situazione.

    In questo quadro riprovera fortemente il governo del Sudafrica per i suoi rapporti ambigui con i cinesi che vanificano il lungo lavoro di stabilizzazione dell'Africa portato avanti con immenso sacrficio anche dalle stesse forze armate sudafricane cui i sudanesi meridionali saranno sempre in debito.
     
  10. [S]ir[B]ardiel

    [S]ir[B]ardiel Arrizza Cazzi

    Registrato:
    19/09/2008
    Messaggi:
    17.477
    Località:
    Chad
    Fintanto che la Cina supporterà a piene mani il Sudan nell'esercizio oppressivo della forza, a poco varranno le contrapposizioni di stati amanti della libertà quali noi qui riuniti.

    Confermiamo quanto riportato dal collega egiziano, ci è difficile coprire con sicurezza un confine del genere e ciò ha portato al foraggiare di gruppi sovversivi nella nostra nazione da parte del Sudan.
    Per questo motivo è previsto da parte nostra un investimento in difesa e pubblica sicurezza.
     
  11. artista.

    artista. Uomo del Popolo

    Registrato:
    19/09/2008
    Messaggi:
    11.423
    A margine della conferenza, il delegato dell'UDRA viene visto discutere col collega chadiano circa un addestramento congiunto dei corpi di polizia di confine.
     
  12. artista.

    artista. Uomo del Popolo

    Registrato:
    19/09/2008
    Messaggi:
    11.423
    Avvicinandosi la fine della conferenza, il delegato UDRA prende la parola.
    Esprime fortissima perplessità riguardo alla volontà di Khartoum e della cina ad intavolare trattative, annunciando che il suo governo ha già stabilito pieni rapporti con Juba. Non si escludono piccole cooperazioni militari private durante il resto dell'anno, anche visto il deludente atteggiamento dell'assemblea che non ha dimostrato alcuna volontà di sbloccare la situazione o di permettere che Juba possa finalmente reggersi sulle proprie gambe come è suo diritto.
    Altresì non si escludono cooperazioni con gli SCA nella zona del Darfur, per analoghi motivi.
     
  13. Silen

    Silen Get a life

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    15.753
    Se l'unica possibilità di risolvere la situazione è fare pressioni su Pechino la Repubblica Sudafricana è disposta a farne, anche utilizzando quei "rapporti ambigui" tanto deplorati dall'assemblea, purchè venga presa una decisione comune su che tipo di pressioni esercitare e come. La Repubblica Sudafricana conferma inoltre il suo pieno sostegno all'indipendenza del Sudan del Sud e il mantenimento delle proprie forze nella zona di sicurezza. Se l'assemblea ha altre proposte, la Repubblica Sudafricana è disponibile a vagliarle.
     

Condividi questa Pagina