1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.
  2. Ai compagni fedeli alla linea ci servono ancora i vostri soldi... per il rinnovo del server. Grazie dell'obolo

  3. Famo partì sto fantacalcio. E' tempo di rosicare
  4. E' resuscitato il vecchio gdr Cyberpunk, controlla nell'Antro dei Nerd, barbone.
SoHead: l'unico aperitivo che ci concediamo è il Molotov Cocktail.

Sceso dalla montagna con la piena

Discussione in 'Tor-Dur' iniziata da Nemo, 16/07/2012.

  1. Nemo

    Nemo Chosen one

    Registrato:
    05/01/2009
    Messaggi:
    7.778
    Aveva vissuto tutta la sua vita nelle valli, non era pronto allo spettacolo che la città di Tor-Dur gli presentava di fronte. Lo "stirpaiolo" si guardava intorno attonito ammirando gli edifici, e pensava tra sé e sé che era davvero un peccato che un posto del genere fosse abitato da quei dannati imperiali.

    Ma anche lui non passava certo inosservato agli occhi dei cittadini. Che fosse per il suo aspetto o il suo modo di vestire, la gente per strada non poteva fare altro che osservarlo.

    Keegan Quinn era un'abitante delle valli, stirpaiolo per le genti di città, gente alta per quelli che badavano a quelle cose. E, per tener fede all'idea che gli imperiali avevano della sua gente, aveva un aspetto decisamente rozzo e poco civilizzato.

    Era un combattente, aveva affrontato molti imperiali in battaglia, e alle tecniche di combattimento degli avversari preferiva decisamente la libertà d'azione che era d'uso tra la sua gente, l'arma più grande che fosse in grado di tenere in mano e lanciarsi tra gli avversari per farli a pezzi. Non hai bisogno di pesanti armature se riesci a farli fuori prima che ti colpiscano.

    Il suo aspetto rispecchiava perfettamente il suo pensiero. Era alto e grosso, con due braccia grosse come le gambe di un soldato imperiale. Ma nel suo complesso il suo aspetto non era così spaventoso, il suo viso pallido, circondato da una massa di capelli biondi e arruffati, sistemati alla bene e meglio in treccine e cuffetti, gli dava un aspetto quasi fanciullesco.

    Era arrivato a Tor-Dur in cerca di avventura, e gli avevano detto che quelli che cercano l'avventura andavano tutti dal Lobotomista Selvaggio, quindi avrebbe iniziato da lì.
     

Condividi questa Pagina