• Ai compagni fedeli alla linea ci servono ancora i vostri soldi... per il rinnovo del server. Grazie dell'obolo

  • Famo partì sto fantacalcio. E' tempo di rosicare
  • E' resuscitato il vecchio gdr Cyberpunk, controlla nell'Antro dei Nerd, barbone.

Religione

TFT

Ninja Skilled!
Nonostante il leader sia ambientato nel 2100 la Religione ha una grande importanza poichè, anche se non conferisce bonus o malus alla forza o alla produttività per contro ha importanti riflessi sulla stabilità di una provincia e sul morale delle truppe reclutate in essa. Ad esempio, province appartenenti ad una religione di minoranza avranno un malus alla stabilità; inoltre truppe reclutate in una reguione dove la religione A è in maggioranza ma in minoranza rispetto alla religione dello stato subiranno un malus al morale nel caso dovessero trovarsi a combattere contro unità militari formate da correligionari.
è da notare che l'apocalisse nucleare e gli eventi immediatamente antecedenti hanno creato delle basi fortissime per il consolidamento di nuovi culti religiosi, nonostante possa sembrare paradossale un aumento dello spiritismo nel mondo moderno.
E' quindi consigliabile adottare una politica religiosa e valutarne attentamente i pro e i contro: in casi estremi può essere consigliabile persino favorire la diffusione di una religione straniera nel proprio territorio, in altri casi può essere consigliabile attuare una politica di repressione militare: la scelta come sempre sta ai giocatori.

è possibile convertire una regione pacificamente, con la forza dell'esercito o indirettamente (aumentado tasse e dazi per esempio), la scelta resta libera e costa il solito PA.

Religioni:

Neonaturismo:

Il Neonaturismo è una corrente filosofico-religiosa sviluppatasi attorno al 2035 e divenuta via via più popolare col passare del tempo, tando da essere considerata una delle religioni maggiormente diffuse al mondo nel 2080.
I seguaci di tale dottrina nascondo come contrapposizione all'imperanza del libero mercato sconsiderato e delle grandi multinazionali. Essi predicano un ritorno allo "stato di natura" dell'uomo con un uso della tecnologia armonioso ed etico, un'urbanizzazione limitata e controllata, ripopolamento delle campagne e importanza del settore primario rispetto agli altri.
Dopo l'apocalisse nucleare i seguaci del Neonaturismo hanno visto realizzarsi in concreto la possibilità di creare quella società utopica che tanto vagheggiavano in passato.
Il loro culto non è gerarchico e si basa su incontri comunitari dove ognuno fa la propria proposta, moderati da un anziano.
Il loro testo sacro è il "Manifesto di Natura", un libro filosofico scritto nel 2025 da un gruppo di "dissidenti tecnologici".
Il Neonaturismo è una religione molto comune fra gli uomini, come fra i mutanti.

Culto del Dio degli Eserciti:

Religione nata insieme agli Abominii. è un concetto teologico particolarmente semplice e utile alla loro causa. Il Dio degli Eserciti supporta il coraggio in battaglia, la crudeltà e la violenza, in generale è considerato la forza interiore che spinge gli Abominii a combattere.
Non esiste un testo sacro e i suoi dettami vengono tramandati oralmente da "sciamani", che solitamente sono Abominii con un'intelligenza abbastanza grande da comprendere quanto la religione sia utile per mantenerli al potere.
Ogni tribù di abominii ha rituali e credenze leggermente diversi dalle altre.

Varianti conosciute: Culto del Dio degli Abissi

Grande Notte:

é il culto prevalente fra i ferali. Per molti di loro l'esposizione al buio viene considerata come una salvezza, una benedizione imposta da una divinità che identificano semplicemente come "la notte". I suoi cultisti predicano la vittoria finale del buio sulla luce, aborrono la superficie e compiono strani ed inquietanti rituali nelle fogne o nelle metropolitane abbandonate, si mormora anche si sacrifici umani.


Figli dell'Atomo:

Religione giovanissima, nata negli anni successivi all'apocalisse nucleare. I Figli dell'Atomo predicano la guerra atomica come punizione divina per i peccati dell'uomo e sono convinti che attraverso la penitenza e la preghiera l'Atomo gli permetterà di ricostruire una società ricca e nuova. Pare che l'Atomo sia una personificazione del motore divino o di una qualche forza animatrice dell'universo.
Il culto è strettamente gerarchico, con una scala di sacerdoti e sacerdotesse molto complesso ed articolato. Gli oggetti di venerazione sono gli stessi ordini atomici che hanno causato l'apocalisse, da loro considerati sacro monito del volere dell'Atomo.
Il culto ha preso rapidamente piede, specialmente nelle zone più periferiche, sia fra umani che fra mutanti che ferali in alcuni casi.

L'Umanismo
L'umanismo nacque a seguito della Grande Catastrofe. Esso riprendeva alcuni concetti da un movimento culturale quattrocentesco, modificandoli e adattandoli alla situazione del tardo XXI secolo. L'umanismo è un insieme di idee e modi di vita, presi a mo' di religione da tutti gli abitanti della Federazione.
Secondo l'umanismo non esiste alcun Dio. Infatti, gli umanisti credono che se anche uno solo di questi famigerati dei fosse esistito, avrebbe impedito l'avvenire della Grande Catastrofe. Quindi, le uniche vere divinità esistenti sono gli stessi uomini, unici padroni della propria vita e del proprio destino. Per questo, il concetto di "possesso" di altri umani, per gli umanisti non è accettabile, in quanto la vita dello schiavo sarebbe in mano ad un altro, e non all'uomo stesso. Allo stesso modo, l'unica razza riconosciuta dagli umanisti è l'uomo. Tutte le altre razze sono le incarnazioni delle colpe di coloro che hanno scatenato la Grande Catastrofe, e come tali vanno epurate dalla faccia della terra. Inoltre, la religione umanista accetta la ricerca scientifica in tutti i campi, tranne che in quelli della genetica umana. Difatti, se si arrivasse ad essere capaci di creare altri uomini in altre vie oltre a quella del parto, i "cloni" dovrebbero la propria esistenza ad altri, e questo, per gli umanisti, non è accettabile. Tuttavia, è accettato il "relegare" la propria persona ad entità statali create dal popolo. Questo avviene tramite un giuramento alla Federazione, compiuto dagli uomini al raggiungimento della maggiore età. Gli umanisti sono infatti contrari all'anarchia, credendo che ci sia una necessità vera che individui capaci guidino la razza umana verso il trionfo. Gli umanisti generalmente accettano altre religioni, sebbene chi pratica altri credo non è benvisto. E tutto patto che le altre religioni non vadano contro, apertamente o meno, ai dettami dell'umanismo e della Federazione.

Manicheismo Ariiano:
Il segreto della religione degli Arii è detenuto da una casta di sacerdoti che se lo tramanda di generazione in generazione. Questa religione è sostanzialmente manichea, in quanto vede una netta distinzione tra bene e male. Il male è rappresentato dalla civiltà sedentaria, dalla pigrizia, dalla corruzione morale, dal mescolamento tra umani e mutanti, dalla bomba atomica mentre il bene dai grandi spazi aperti, dalla forza, dal valore, dalla solidarietà e dalla libertà. Viene profetizzato nel Libro di Attilio, colui che insieme ai sacerdoti elaborò i dettami della religione nel dopoguerra, che il bene è destinato a trionfare sul male, ma perché ciò si realizzi sarà prima necessario che il bene riesca a sottomettere il male. Da qui la volontà di espansione e dominio degli Arii. Per quanto riguarda la Divinità, essi credono nel Grande Spirito che si cela dietro al Mondo e la cui volontà è che gli uomini siano liberi nei grandi spazi aperti e senza gabbie e costrizioni; il suo disprezzo per la civiltà sedentaria lo ha dimostrato attraverso la guerra nucleare che ha provocato per spazzare via e ridurre a mutanti gli uomini peggiori; coloro che si sono salvati devono rendersi conto del messaggio del Grande Spirito e ripugnare la civiltà sedentaria.


Antiche religioni:

Tutte le religioni mono o politeiste presenti nel ventesimo secolo. Sono attualmente in forte disuso anche se qualche piccola comunità continua a professarle.
 
Ultima modifica:
Alto