1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.
  2. Ai compagni fedeli alla linea ci servono ancora i vostri soldi... per il rinnovo del server. Grazie dell'obolo

  3. Famo partì sto fantacalcio. E' tempo di rosicare
  4. E' resuscitato il vecchio gdr Cyberpunk, controlla nell'Antro dei Nerd, barbone.
SoHead: vendiamo la droga ai figli degli spacciatori

[Ecveria] Epilogo?

Discussione in 'CorsairNet' iniziata da Oghard "El Burro" Fireburp, 08/09/2012.

  1. Oghard "El Burro" Fireburp

    Oghard "El Burro" Fireburp Admin Fantacalciaro

    Registrato:
    19/09/2008
    Messaggi:
    27.951
    Località:
    Ma dove cazzo devo stare, idiota
    Tutto bene, signor... Najadesì
    Naja... assolutamente. Mi dia solo un attimo per controllare che le attrezzature siano ancora funzionali. Sa, con tutto quel casino, giù a Bashka... la mia solita sfortuna, dovrei seguire la radio più spesso!
    Non c'era davvero nulla da controllare in realtà. Gli scanner erano al sicuro nella stiva, pronti per essere rimontati al posto di un raggio gravimetrico, o di alcuni sistemi di supporto difensivo. I documenti di un tale Najades Gadalupensis, studioso di forme di vita interplanetarie, andavano a pennello per mascherare, almeno momentaneamente, il passato da pirata. Sembrava anche famoso, da quelle parti.
    Capit... Dottore, quel messaggio... Lotus, il navigatore, muoveva i rami-tentacoli con nervosismo, la lingua penzoloni sbucava tra le enormi fauci.
    Sì, l'ho già sentito. Almeno due volte. Ne parleremo dopo.
    Saranno state almeno dodici.
    Ecveria, pardon, il Dottor Najades, controllava con le sue numerose macchie sensoriali che tutto fosse a posto. Qui sembra tutto funzionale, Comando. Chiediamo il permesso per atterrare e svolgere le operazioni di riparazione della mia astronave.
    Najades Gadalupensis era un vecchio, stravecchio scienziato, biologo, esperto di Xeno-Approccio Positivo (XAP). Studiava per conto dell'Epifita Ibisco, allora capo dei Domini Dioneidi, che sarebbero presto spariti, inghiottiti dal massiccio Blocco della Frontiera. Quei dementi non si erano accorti che i Dioneidi all'epoca utilizzavano un calendario differente da quello comune, odierno, e che il successo di Najades era stato ottenuto almeno quattrocento anni fa. Il vecchio dottore era appassito chissà dove, molti anni prima che qualcuno reclamasse di nuovo il suo nome e la sua fama.
    È con grande piacere che accolgo uno scienziato del suo calibro all'interno del team, Dottor Gadalupensis. Abbiamo letto il suo curriculum, le sue ricerche in chiave di Metodologia del Rapporto Alieno nel sistema di Gastromyzon svolte per la Frontiera hanno svelato più di un arcano che ci ha permesso di compiere passi da gigante sull'etologia dei Gasvorrag. Vedrà che Techeria le piacerà. Provvedo ad inviare una sonda che l'accompagnerà al porto di attracco più vicino agli alloggi, suoi e dei suoi colleghi. A proposito, complimenti per la sua enorme astronave...
    Non si arriva dal Braccio Superiore della Galassia fino al Nucleo senza essere armati fino ai denti, Comando. Non ci sono solo Gasvorrag, lì fuori.
    Beh, anche i Glim'Avix, non scherzano, sono...
    Certo, ma i Glim non ti tirano contro scariche di neutroni a quindici volte la velocità del suono, mentre stai viaggiando sulla Rotta.
    Beh, non ha tutti i torti. Sa, questa è una zona tranquilla, di solito... Di sicuro, la presenza di una corazzata così bene difesa aiuterà a rinfrancare il cuore dei suoi colleghi. Ottimo, la lascio riposare, sarà molto stanco e provato dalla fuga dalla battaglia. Ci sentiremo tra 14 ore per le assegnazioni dei primi incarichi.
    ---------------------------------------------------------------------
    Poco dopo l'atterraggio, Ecveria tenne una riunione tecnica a bordo del Cloroplasto, la sua astronave.
    Amici, da oggi in poi saremo scienziati. Vi piacerà. Fidatevi del mio gusto, ho già fatto lo Xenobiologo per anni, ho lavorato a lungo con gli umani, non a caso. Limitatevi a fare ciò che io vi dico, e vedrete che andrà sempre tutto bene. Ci sono domande?
    La ciurma lo guardava allibita, sconsolata, desolata, smarrita. Molti Dioneidi, qualche Keelan, due Valkari, persino un umanoide, forse un ibrido nato in chissà quali circostanze.
    E... e Malachei? E il Codice? E tutto quello che è successo prima, ce lo gettiamo alle spalle e facciamo finta di niente? Lotus, ancora una volta, prese le redini della sua compagnia ed elencò al suo capitano i dubbi più o meno palesi che affliggevano un po' tutti.
    Per ora scordatevi queste cose. Un'epoca è finita, e noi siamo salvi per miracolo. Pensate alla corteccia.
    Un Dioneide ha solo un'enorme bocca che, per gli standard umani, sembra sempre sorridente. Non ha occhi, tratti somatici, né la sua bocca può compiere smorfie che abbiano un significato alcuno nel linguaggio della specie. Ecveria, o Najades se preferite, era ovviamente impassibile.
    Non c'è più niente da fare. È finita.
    Tra i membri dell'equipaggio, Koltunrun era un Keelan, un fratello vegetale dotato di poteri psionici, quelli che Ecveria aveva sempre rifiutato. Un rifiuto che l'aveva costretto ad intraprendere la carriera del Ramingo, dopo anni di successi e pubblicazioni scientifiche.
    Non c'è più niente da fare. È finita. Ripeteva come un mantra.
    Klotunrun lesse la mente di Ecveria. Il pensiero era flebile, ma batteva come un cuore all'interno dell'oceano di elucubrazioni del Dioneide.
    Non è finita. Non ancora.
    Ritorneremo.
     

Condividi questa Pagina