• Ai compagni fedeli alla linea ci servono ancora i vostri soldi... per il rinnovo del server. Grazie dell'obolo

  • Famo partì sto fantacalcio. E' tempo di rosicare
  • E' resuscitato il vecchio gdr Cyberpunk, controlla nell'Antro dei Nerd, barbone.

Background nazioni giocatori

TFT

Ninja Skilled!
Anche qui è presto, ma comincio ad aprire il topic


Lasciatemi un vostro contatto e il nome della Nazione, segnalate se la volete randomizzata da me.

Se la volete personalizzata inserite:
Nome Nazione
Forma di governo
Razza dominante
Storia e caratteristiche generali

NPC al turno 0:

Esercito di Liberazione Holmista (giocato da Ricky):

Amman Holmes, generale governativo molto influente prima della Catastrofe, fu uno dei primi a riunire bande di superstiti, profughi e gente senza nulla da perdere nella speranza di ricostruire ciò che i suoi capi avevano distrutto. I buoni propositi però lasciano sempre posto alle pulsioni umane e la crudeltà del mondo postapocalittico trasformò ben presto il sempre più grande gruppo di sopravvissuti in un esercito di razziatori, stupratori e distruttori di villaggi. Alla morte di Holmes, nel 2094 per un tumore alla pelle causato dalle radiazioni, suo figlio Phil gli subentrò al comando, dimostrandosi ancora più crudele, egoista ed avido.
L'esercito di liberazione Holmista governa col pugno di ferro le terre che sottomette, sterminando chiunque non sia umanamente "puro" e riducendo in schiavitù coloro che considera deboli. I migliori fra gli esseri umani sono inseriti nell'esercito e duramente indottrinati al fanatismo Holmista. Nonostante l'arretratezza e la povertà siano all'ordine del giorno nei territori holmisti, le bande da guerra sono ben rifocillate, dotate di cavalli e diversi tipi di armi, rendendole fra gli avversari più temibili della zona.

Desert's Riders:

I Desert's Riders sono una banda di predoni nata all'indomani dell'apocalisse. Un tempo alleati e servi degli holmisti, hanno approfittato della morte del loro fondatore per staccarsi e crearsi un dominio indipendente. Vivono principalmente di razzia e contrabbando di merci pre belliche anche se non sono eccessivamente duri con i loro sottoposti e non discriminano i mutanti. Dispongono di alcuni cavalli e armi di una certa importanza ma raramente si lanciano all'assalto di compagini statali organizzate.

Il Collettivo:

Il Collettivo è stato un tentativo di riformare la società umana e non, a partire dal 2087. L'idea era quella di creare una società utopica ed egualitaria, senza proprietà privata, clientelismo e possesso materiale. "Dove l'uomo viene valutato per quello che vale e non per quello che possiede" recita il motto del Collettivo. Purtroppo alle belle idee non corrispondono mai bei fatti e ci volle pochissimo tempo perchè un'elite di approfittatori e scaltri si impose alla guida della struttura Statale, governandola con il pugno di ferro e asservendola al suo volere. Mentre il 99% della popolazione del Collettivo vive nella miseria più totale ed è indottrinata al fanatismo più oscuro, l'elite di comando si concede agi e lussi degni del mondo pre catastrofe.

Figli rinnegati (giocato da TKD):

In origine facenti parte del Collettivo, si staccano dallo stesso in tempi recentissimi (2096), stanchi delle promesse mai mantenuti della classe elitaria che domina il Collettivo. La goccia che fa traboccare il vaso pare sia il dirottamento di un carico d'acqua dalle zone maggiormente radioattive al quartier generale dei governatori. I Figli si ribellano, raccattano tutto quello che riescono in breve tempo e fuggono a nord, cercando di evitare le ire del Collettivo. Riescono ad occupare un territorio di dimensioni non indifferente gettando la base per una società veramente egualitaria dove sia umani che mutanti convivono in un'armonia sempre precaria.

DMU: (giocato da Shaka)

Il Direttorato dei Mutanti uniti nasce con la divisione fra umani e mutanti. Braccati, cacciati, usati come cavie da laboratorio o come schiavi nei campi desertici, molti mutanti si riunirono con i propri simili e crearono una nazione indipendente. Sfruttando la loro resistenza alle radiazioni riescono a vivere acquistando a basso prezzo oggetti che per gli umani sarebbero molto dannosi da usare e in cambio ottengono armi e materiali edilizi per migliorare il proprio dominio.
Nonostante tutti gli accordi e le promesse, il loro odio viscerale per gli umani rimane inalterato e non sono rari gli episodi di violenza in questo senso.

Gli Ascesi:

Sono un numeroso gruppo di umani seguaci dell'Atomo che hanno ripudiato la tecnologia come strumento del Male e della Catastrofe. Vivono in una sorta di medioevo postmoderno dove una figura investita del potere temporale e religioso, l'Asceso, li guida senza sosta. Sono tendenzialmente antimutanti e nonostante l'arretratezza combattono con veemenza e fanatismo sfruttando l'acciaio.

Fortezza Rossa:

Gruppo di superstiti radunatisi attorno ad una villa di grandi dimensioni di origine prebellica. Hanno recentemente occupato ampie wasteland che controllano con un efficace sistema di staffette. Dispongono anche di alcuni pescherecci attualmente attivi anche per il pattugliamento costiero. Non hanno una specifica politica pro o contro mutanti e sono tendenzialmente atomisti.

Governatorato:

Hanno la loro sede principale su una nave da crociera ancorata nell'isola di Falgren, anche se hanno recentemente occupato parte della costa con sbarchi anfibi di notevole capacità estensiva. Sono tendenzialmente difensivi e gelosi del loro attuale status. Vi è libertà religiosa ma ma il credo Neonaturalista vince generalmente su quello Atomista

Barben:

Barben era un villaggio di modeste dimensioni prima della Catastrofe. Rimasto poco danneggiato dagli eventi bellici ora si ritrova ad essere una delle aree maggiormente popolose della zona nonchè con un livello di radiazioni relativamente basso, tale da attirare bande armate di Abominii che ne controllano la zona. Nonostante tutto il piccolo villaggio pare sia ancora in mano a degli abitanti umani.

Zona A1 (NON GIOCABILE):

Poco è conosciuto sulla misteriosa area chiamata semplicemente A1. Si sa che prima della Catastrofe era molto considerata nel campo della robotica e le fabbriche dell'area fornivano Prototipi sempre più sofisticati ai quattro angoli del mondo tramite La Robocon Corporation.
Dopo l'olocausto nucleare buona parte dell'area si è trasformata in un cumulo di macerie. I Prototipi, ultimati ma in fase di vendita, che sono sopravvissuti restano ancora a guardia delle loro vecchie aree, non si sa se progettati per uno scopo preciso o altro.
Si mormora che questi Prototipi, alcuni dei quali dotati di un'intelligenza vagamente simile a quella umana, vendano derrate alimentari e apparecchi medici in cambio di accaio e ceramica per mantenersi intatti...almeno così si dice.
 
Ultima modifica:

Panda

Chosen one
Immagine:

Simbolo:

Gli Abissali
Dispotismo

Gli Abissali sono una razza di Abomini che vive nel Golfo Occidentale. Un tipico Abissale ha la pelle blu, è alto poco meno di 3 metri, ha 8 arti (di cui 4 sono assimilabili a gambe e braccia degli umani, perfettamente funzionanti, mentre gli altri 4 sono poco più che artigli), è dotato di branchie che lo rendono anfibio ed ha una mascella con due fila di denti simili a quelli degli squali. La nascita degli Abissali risale al grande cataclisma, quando nell'area erano presenti numerose centrali nucleari e la tecnologia era all'avanguardia in quasi tutti i campi. L'alto numero di centrali nucleari, però, ha contribuito all'acuirsi delle mutazioni e allo scatenarsi di una tempesta radioattiva nota fra gli Abissali come "La Grande Tempesta". Al termine di anni ed anni di pioggia radioattiva, uragani e terremoti, dalle ceneri della vecchia civiltà emersero gli Abissali. Alcuni mutanti, che poi sarebbero divenuti Abomini, pensarono di immergersi nelle acque del golfo sfruttando le loro branchie appena formate, ma il risultato fu solo quello di acuire ancora di più le mutazioni, potenziate dalle acque radioattive della costa.

Una volta placata la situazione, gli Abissali emersero sulla terra ferma per strappare le terre ai pochi mutanti che ancora popolavano la costa e si insediarono permanentemente nel territorio. Mossi da un'odio viscerale per la tecnologia nucleare, gli Abissali venerano il Dio degli Eserciti nella sua versione marittima, chiamato il Dio degli Abissi. Si sono insediati nella terra ferma, ma hanno una predilezione particolare per i territori costieri e per le isole, che ritengono Territorio benedetto dal Dio degli Abissi. Ritengono che ogni terra bagnata dall'acqua appartenga loro di diritto, in quanto popolo eletto. Vedono i mutanti come inferiori, ma appartenenti comunque a questo tempo e quindi degni interlocutori, mentre considerano gli umani poco più che schiavi.

Gli Abissali si organizzano in varie tribù dette "Congreghe di Sale", ma recentemente le varie congreghe sono state riunite sotto la guida di un unico leader che viene chiamato "Il Kraken". Il Kraken ha ucciso tutti i capi delle varie congreghe ed ha reclamato l'assoluta fedeltà degli Abissali.
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: TFT

Basileus

Ninja Skilled!
Repubblica di Terra Nova (RTN)


forma di governo: Repubblica Presidenziale (mandato a vita)

La Repubblica di Terra Nova è una delle entità statali del Nuovo Mondo Post Bellico. Nel 2075 Gregor Wolf, politico e uomo illuminato, ritenne che all’Umanità non restasse più molto tempo e che bisognasse fare quanto più possibile per salvare il salvabile. Cominciò così la costruzione della Fortezza, un imponente bunker scavato sotto una montagna, inaccessibile ed impenetrabile, capace di supportare oltre 10.000 persone per oltre un secolo. Contemporaneamente Wolf ed il suo gruppo, uomini e donne come lui, i quali ritenevano che ben presto la fine sarebbe giunta, girarono per il mondo cercando di preservare dalla distruzione i reperti artistici e culturali più preziosi portandoli nella Fortezza. Oltre all’arte il Movimento Terra Nova si premurò di salvare quanta più tecnologia possibile, sia a livello civile che militare in modo da poter, in futuro, ricolonizzare il pianeta. Quando nel 2085 arrivò la Fine la Fortezza era pronta, i membri del Movimento si sigillarono all’interno sapendo che nulla sarebbe mai stato come prima se o quando ne sarebbero usciti. Mentre il mondo moriva consumato dalle fiamme atomiche all’interno si cercava di progettare una nuova era.

Quindici anni dopo, quando le massicce porte della montagna si aprirono di nuovo, i suoi abitanti trovarono un mondo ancora vivo anche se molto sofferente. Wolf, ormai ottuagenario, assieme ai capi del Movimento diede alla sua gente una Costituzione, basata su valori quali Giustizia, Uguaglianza e Libertà, fondando la Repubblica di Terra Nova. Alla sua morte la presidenza passo alla figlia, Rebecca Wolf.

Grazie alla saggia politica della presidentessa la Montagna assunse sempre più importanza per tutte le regioni limitrofe, le quali ben presto si foederarono con essa per ricevere protezione e vantaggi tecnologici. Sfruttando le tecnologie del Mondo Antico la Repubblica creò alcune macchine in grado di bonificare il terreno radioattivo in poche settimane, aumentando notevolmente la produzione e la qualità della vita degli abitanti.

Il primo incontro con i mutanti avvenne per caso, una squadra di soldati stava cercando fonti d’acqua dolce da sfruttare per un acquedotto che avrebbe salvato dalla carestia un villaggio vicino e, nella grotta della fonte, scoprirono questa comunità. I mutanti, sorpresi quanto gli umani, male armati e denutriti si prepararono al peggio ma il capitano dei soldati chiese solo il permesso di sfruttare la fonte offrendo loro un posto all’interno della Repubblica in cui vivere in pace. Sorpresi i mutanti accettarono. La loro fiducia venne ricompensata, fuori dalla grotta, mentre l’acquedotto veniva edificato, venne creato un villaggio per i mutanti e venne data loro la terra attorno assieme alla cittadinanza.

Grazie alla lungimiranza di Wolf buonissima parte delle tecnologie vennero mantenute: elettricità, armi all’avanguardia e sistemi di bonifica sono un caposaldo della Repubblica, la quale comunque è sempre alla ricerca della tecnologia perduta. Persino il commercio interno sta fiorendo, usando valuta e non baratto.

La Presidentessa Wolf
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: TFT

Volatile

Spam Master
La Federazione

Bandiera:
https://www.dropbox.com/s/h1vovpl4f2fdaw7/definitiva.png

Forma di governo: Stato Federale (mandato a vita)

Attuale presidente: Logan Marsch

Storia
Dopo la Grande Catastrofe, dell'umanità non rimaneva che un ombra della civiltà che era un tempo. Molti erano regrediti alo stato animale, cibandosi delle carne cruda degli animali e degli altri umani, mentre altri tornarono allo stato primitivo, con archi e frecce come massimi esponenti della loro tecnologia. Tuttavia, in un luogo lontano da tutto e da tutti, al limitare del continente, una striscia di terra si allungava nel Grande Mare. In questa terra, chiamata La Penisola, dove delle radiazioni arrivò poco o nulla, diverse comunità iniziarono una nuova vita. In poco tempo riscoprirono tecnologie quali il motore, le armi da fuoco, e, in minor misura, l'elettricità. Queste comunità non tardarono a dotarsi di nuovo si leggi e primitive entità statali. Nove anni dopo la Grande Catastrofe, i rappresentanti di queste comunità si riunirono, e dal loro incontro nacque La Federazione. Il primo grande problema che la Federazione si ritrovò ad affrontare, furono le frequenti incursioni di mutanti e predoni a nord, all'imboccatura della Penisola. Il primo, e unico Presidente (fino ad ora) rispose con vigore a questa minaccia, costruendo una grande muraglia, che andava da un capo all'altro dell'imboccatura della penisola. Dietro la protezione dell'Alto Muro, la Federazione prosperó, nel suo delizioso isolamento, e avanzó nei campi della scienza, della tecnologia e della legge.

Stato e Società
La federazione è un entità statale molto particolare: innanzitutto, le cariche di Presidente della Federazione e di Governatore di uno stato, una delle regioni in cui è divisa la Federazione, vengono ricoperte a vita da individui che vengono eletti tramite regolari elezioni. Nel caso dei Governatori, queste sono Dirette, in quanto è il popolo ad eleggerli, mentre nel caso del Presidente, queste sono indirette, perché sono i Governatori ad eleggere il Presidente. Per quanto riguarda la società, non vi sono eventi di razzismo tra umani. Infatti, tra tutta popolazione, composta esclusivamente da umani, regna un clima di collaborazione: tutti collaborano per il raggiungimento di obiettivi comuni, volti ad affermare gli umani sulle altre razze, evidenziando il fatto che gli umani sono l'unica, vera, razza intelligente presente sulla terra. Tutti coloro che stanno dando, hanno dato o potranno dare il loro contributo per il raggiungimento di tali obiettivi ha il "diritto di essere titolare di diritti", come sancisce la Costituzione della Federazione.

Religione: l'umanismo
L'umanismo nacque a seguito della Grande Catastrofe. Esso riprendeva alcuni concetti da un movimento culturale quattrocentesco, modificandoli e adattandoli alla situazione del tardo XXI secolo. L'umanismo è un insieme di idee e modi di vita, presi a mo' di religione da tutti gli abitanti della Federazione.
Secondo l'umanismo non esiste alcun Dio. Infatti, gli umanisti credono che se anche uno solo di questi famigerati dei fosse esistito, avrebbe impedito l'avvenire della Grande Catastrofe. Quindi, le uniche vere divinità esistenti sono gli stessi uomini, unici padroni della propria vita e del proprio destino. Per questo, il concetto di "possesso" di altri umani, per gli umanisti non è accettabile, in quanto la vita dello schiavo sarebbe in mano ad un altro, e non all'uomo stesso. Allo stesso modo, l'unica razza riconosciuta dagli umanisti è l'uomo. Tutte le altre razze sono le incarnazioni delle colpe di coloro che hanno scatenato la Grande Catastrofe, e come tali vanno epurate dalla faccia della terra. Inoltre, la religione umanista accetta la ricerca scientifica in tutti i campi, tranne che in quelli della genetica umana. Difatti, se si arrivasse ad essere capaci di creare altri uomini in altre vie oltre a quella del parto, i "cloni" dovrebbero la propria esistenza ad altri, e questo, per gli umanisti, non è accettabile. Tuttavia, è accettato il "relegare" la propria persona ad entità statali create dal popolo. Questo avviene tramite un giuramento alla Federazione, compiuto dagli uomini al raggiungimento della maggiore età. Gli umanisti sono infatti contrari all'anarchia, credendo che ci sia una necessità vera che individui capaci guidino la razza umana verso il trionfo. Gli umanisti generalmente accettano altre religioni, sebbene chi pratica altri credo non è benvisto. E tutto patto che le altre religioni non vadano contro, apertamente o meno, ai dettami dell'umanismo e della Federazione.
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: TFT

Lord Attilio

Novice Spammer
Razziatori Arii

Dispotismo tribale elettivo



I razziatori Arii nacquero in seguito alla catastrofe nucleare per volontà di una cerchia di uomini illuminati, che divennero i nuovi sacerdoti e comandanti della nazione. Questi uomini si erano salvati dalla catastrofe o comunque avevano limitato i danni ritirandosi sulle montagne e nelle foreste. Queste persone ritenevano che la civiltà umana fosse andata distrutta per ben precisi vizi e colpe morali; queste erano la civiltà multiculturale e sedentaria che aveva infiacchito e rabbonito gli uomini per controllarli meglio come burattini. Contro questa falsa ideologia gli Arii propongono una nuova idea di società: i mostri e i mutanti usciti dalla catastrofe nucleare sono coloro che sono stati puniti dalla Divinità per il loro infiacchimento e la loro rilassatezza morale, pertanto nel nuovo modello di società devono lavorare e servire gli umani. Rifacendosi al tipo di società presente nel passato presso le tribù mongole, gli Arii rifiutano di lavorare la terra e vivono di nomadismo e razzia. I loro unici insediamenti quasi stanziali sono i centri di deposito delle razzie, in cui i loro schiavi costruiscono edifici e gestiscono l'amministrazione del bottino. Fin dall'età di quattro anni gli Arii imparano a cavalcare e a combattere, dai 10 anni gli è impartita anche un'educazione in cui gli si insegna a disprezzare e odiare i mutanti, la civiltà postindustriale e industriale e la vita fiacca e sedentaria.
Nel loro sistema di governo, la comunità degli Arii riunita in assemblea elegge una cerchia di 100 uomini, i quali a loro volta sceglieranno un capo assoluto che regnerà fino alla morte, a meno che non violi la Costituzione degli Arii tentando ripristinare la civiltà sedentaria o di liberare i mutanti. Questo capo utilizzerà l'assemblea dei 100 a mero scopo consultivo, infatti egli ha il potere assoluto e lo esercita nei limiti delle tradizioni degli Arii.
Gli Arii ancora nel 2100 sono molto pochi e per questo motivo al loro interno tutti combattono; oltre a ciò la poligamia è fortemente praticata e dovere di ogni Ario viene considerata la procreazione. Coloro che non fanno figli sono guardati con disprezzo e l'omosessualità e il celibato sono puniti con una sovrattassa.

Guerra. I razziatori Arii sono ottimi nella guerra rapida e di razzia e svantaggiati negli assedi. Per spostarsi utilizzano prevalentemente i cavalli, ma la tecnologia non gli è sconosciuta e si dice che agli albori utilizzassero anche automobili e moto; tuttavia data la scarsezza dell'oro nero e dalla forte difficoltà di estrarlo, per ora la tecnologia viene gelosamente custodita dai sacerdoti.

Religione. Il segreto della religione degli Arii è detenuto da una casta di sacerdoti che se lo tramanda di generazione in generazione. Questa religione è sostanzialmente manichea, in quanto vede una netta distinzione tra bene e male. Il male è rappresentato dalla civiltà sedentaria, dalla pigrizia, dalla corruzione morale, dal mescolamento tra umani e mutanti, dalla bomba atomica mentre il bene dai grandi spazi aperti, dalla forza, dal valore, dalla solidarietà e dalla libertà. Viene profetizzato nel Libro di Attilio, colui che insieme ai sacerdoti elaborò i dettami della religione nel dopoguerra, che il bene è destinato a trionfare sul male, ma perché ciò si realizzi sarà prima necessario che il bene riesca a sottomettere il male. Da qui la volontà di espansione e dominio degli Arii. Per quanto riguarda la Divinità, essi credono nel Grande Spirito che si cela dietro al Mondo e la cui volontà è che gli uomini siano liberi nei grandi spazi aperti e senza gabbie e costrizioni; il suo disprezzo per la civiltà sedentaria lo ha dimostrato attraverso la guerra nucleare che ha provocato per spazzare via e ridurre a mutanti gli uomini peggiori; coloro che si sono salvati devono rendersi conto del messaggio del Grande Spirito e ripugnare la civiltà sedentaria.
 
Ultima modifica:

Brainstorm

One of many
Ragatzi Ztrani

Una sorta Di Tribù Orchesca che però mantiene un intelligenza tipica Umana.

Di Questa Pittoresca ed Interessante massa verde poco si è venuto a sapere , si sa semplicemente che si stanziano nelle terre ad ovest dov'è stato trovato un enorme stanziamento di questi individui. La loro Inusuale pelle mista tra il verde ed il nero li ha resi terribili alla vista , le radazioni post apocalittiche hanno ingrossato il loro fisico rendendoli estremamente temibili negli scontri ma mantenendo comunque intatta la loro sanità mentale , una cosa strana a dirsi . Il Tipo Grotzo è uno di loro estremamente Grotzo tant'è che si è auto imposto come generale delle armate ( Ovviamente asfaltando di mazzate chiunque gli si opponesse , per questo è estremamente Grotzo ) . Al capo però c'è il tipo Furbo e Intelligente , questo perchè è l'unico che sa contare più degli altri e se la cavicchia con la gestione degli altri Tipi Loschi.
La Loro vita è fatta di razzie , di sangue e di disciplina , un vero esercito post apocalittico e bellico ma , stranamente , hanno una sorta di rito elettivo per eleggere il loro capo . Le botte. Il tipo Furbo e Intelligente ha sconfitto quello Grotzo perchè l'ha fatto cadere in trappola.

La Società non differisce molto da quella che fu un tempo umana anche se vi sono spesso azzuffate per qualche pollo rimasto .
 

dixie

Ninja Skilled!
Nome Nazione: Shangri-La

Forma di Governo: Tecnocrazia

Quattro mura di cemento armato piombato spesso un paio di metri e alto almeno cinque, un pesante portone meccanizatto in acciaio e ceramite, un insegna sbiadita che parla di qualcosa esistito nel periodo pre-bellico, ormai dimenticato. Da fuori Shangri-La sembra un immensa fortezza post-apocalittica governata solo da fantasmi e spettri. è al suo interno che i sopravvissuti dell'olocausto nucleare hanno continuato a vivere negli ultimi tempi. Nata nell'era pre-bellica come una Base Militare di Ricerca e Sviluppo di ormai non si sa più che cosa, studiata per essere completamente autosufficiente in caso di eventuali attacchi di nazioni avversarie o di blocchi continuati, la Base K07-88N ha visto l'epilogo del mondo come tutti lo conoscevano in una posizione quasi privilegiata. La struttura, studiata per resistere anche a un attacco radioattivo, ha salvato la vita a tutti gli scienziati e ai militari che erano al suo interno preselvandoli da qualsiasi radiazione nociva. Ma quegli uomini e donne erano solo una piccola parte della gente che orbitava attorno alla base K07-88N, come ogni base che si rispettasse nell'epoca pre-bellica, essa aveva attorno una cittadina che si dedicava alla parte "famigliare" degli scienziati e dei militari li presenti, con l'aggiunta di altri civili adibiti ai cibi, divertimento e quant'altro. Il messaggio di allarme emanato dalla base ha raggiunto anche la cittadina vicino ad essa e molti civili si sono riparati nei bunker anti-radiazioni e sono sopravvissuti indenni, altri non hanno avuto fortuna, venendo mutati, altri sono morti. Dentro la Base nessuno sapeva cosa fare, nessuno aveva ordini dalle Nazioni a cui faceva a capo (la base era multiculturale) e nessuno aveva idea di quello che era successo, a quel punto un uomo carismatico decise che era il momento di prendere quel manipolo di sopravvissuti e di creare qualcosa di nuovo, sia per sopravvivere che per provare a vivere. era Nicolas Flamel, il capo del progetto di studio in quel luogo e l'unico a conoscenza dello scopo ultimo di quella Base di Ricerca. Nicolas Flamel diede uno scopo alle persone rimaste nella Base e nella Città vicina, ben sapendo che senza uno scopo ogni persona si potrebbe perdere nell'oblio. Sfruttando storie dei lontani autori di libri e novelle del passato, Nicolas Flamel creò una sorta di misticismo attorno a alla Base e al fatto che si sono salvati senza alcun problema. Creò la leggenda di Shangri-La sfruttando le storie prese da un fumetto d'epoca e da leggende varie. La Base venne rinominata, sfruttando questo nome altisonante e arcano. Attorno ad esso Nicolas creò la sua storia prendendo spunto dal passato, creando un luogo di "pace, tranquillità e serenità" in mezzo all'inferno del mondo, un posto dove ogni creatura doveva "ricercare, studiare, progredire e inventare" qualcosa per rendere migliore Shangri-La, poi il Mondo che era caduto nell'Inferno. La cosa ebbe successo, un pò perchè la gente all'interno della Base era stata formata nel pensiero scientifico e lo scopo proposto si sposava con la loro ideologia di base. Per i Militari fu più facile, per loro bastava trovare qualcuno che gli ordinasse qualcosa per avere uno scopo sufficiente da perseguire. uscendo dalla base e andando nella città, i nuovi abitanti di Shangri-La trovarono la gente della città (amici, fratelli, mogli e figlio) spaventati e alcuni anche mutati. Nicolas Flamel non si prese paura delle Mutazioni e riuscì a convincere tutti che i Mutanti non erano dei mostri ma semplicemente i loro cari che avevano subito mutamenti per colpa dell'Inferno nato sul Mondo e non ne avevano colpe, ma che di certo potevano dare una mano alla Comunità di Shangri-La. In quel momento, la Base mandò alcuni messaggi con alcuni ordini e indicazioni dagli autoparlanti: era il Cervello della Base, il Super-Computer che veniva sfruttato per le ricerche si era "evoluto" con la situazione creatasi. Esso ora aveva il compito di proteggere la comunità creatasi, forse per un programma pregresso inserito al suo interno che si era attivato nel momento del Cataclisma. Sfruttando questo evento, Nicolas Flamel inneggiò al nuovo "Dio-Macchina" che salverà la popolazione di Shangri-La se la gente continuerà a seguire le sue direttive e quelle di chi è adibito al suo servizio: i Tecnopreti. La città e la Base progredirono, ricercando tutto quello di cui aveva bisogno il Super-Computer e la città nelle zone limitrofe sfruttando le conoscenze immagazzinate nei vari Server della Base. Conoscienza, Invenzione, Tecnologia, Progresso furono di nuovo le parole più importanti per quella popolazione che cerca un modo per rendere l'Inferno di nuovo un posto vivibile, per il momento si accontentano di progredire dentro Shangri-La. La società creatasi è molto aperta alle altre Creature, volendo sfruttare al massimo la conoscienza che altre Razze o Potentati potrebbero aver immagazzinato e cercando di recuperare ogni possibile conoscienza utile alla Base e quant'altro: non possono continuare a seguire le direttive del Super-Computer che si, può spiegar loro ogni cosa, ma mancando di esperienza e manualità gli Scienziati non possono sostituirsi ai Tecnici (sempre più scarsi) o agli Ingegneri o anche semplicemente agli Idraulici e Carpentieri. Seppur Shangri-La sia una società aperta sia per Mutanti che per Umani, dove si cerca di tenere un compotamento Civile rispetto alla brutalità scaturita nel mondo, essa non è cosi aperta verso gli "estranei" della sua società. Prima che un "estraneo" possa aspirare alla cittadinanza di Shangri-La deve dimostrare di esserne degno e lavorare per il bene della comunità. Per gli "Estranei" è stata adibita una seconda città, rifornita ovviamente di tutto quello che necessita e sia di cure e "cose speciali" che ormai nell'Inferno del Mondo post-apocalittico non si vedono di fequente, ma la parte nascosta, il Cuore di Shangri-La è ancora segreta a quelle creature che aspirano a entrare in questo disegno di "perfezione" ideato da Nicolas Flamel e dal Super-Computer.

Stemma: fu trovato in uno sgabuzzino e usato come Stemma


Religione: Culto del Dio-Macchina
Il Dio-Macchina è quello che muove gli animi degli abitanti di Shangri-La e gli da lo Scopo di Vivere, i suoi sacerdoti sono i Tecnopreti. Al di fuori delle terre controllate da Shangri-La probabilmente il Culto non è nemmeno conosciuto, ma all'interno dei domini è una questione quotidiana per la vita del Popolo di Shangri-La.
 

daag

One of many
nome nazione: new Town

Durante la fase prebellica il territorio di new town era occupato da un gigantesco impianto di ricerca militare per lo sviluppo di nuove tecnologie. L'olocausto causò l'attivazione delle misure di sicurezza che comportarono l'isolamento nei bunker sotterranei degli scienziati e delle loro famiglie che solo da alcuni decenni hanno ripreso il proprio ruolo anche nella parte superiore del territorio raggiungendo ottime intese con le popolazioni di superficie che avevano i loro stessi intenti.

forma di governo: La ricerca scientifica è stata alla base dell'evoluzione dei ferali che hanno fondato una monarchia costituzional/imperiale: a capo della nazione vi è la famiglia Von Keinestain da oltre ottanta anni ed è affiancata da un concilio di 23 membri eletti ogni 15 anni dalla popolazione tramite elezioni e che rappresentano la popolazione del territorio, infatti sono eletti ed eligibili tanto ferali quanto umani (12 ferali ed 11 umani). Il re può essere tanto uomo quanto donna senza distinzione di sorta ed il sistema legiferativo prevede che in caso di vacatio del re ed in assenza di un membro della famiglia o suo affine entro il 6° grado venga eletto dal concilio così da permettere continuità

struttura sociale: nobiltà (sono nobili le persone di particolare spicco della società e vengono fatte dal re), normali cittadini (situazione molto vicina alla odierna struttura sociale), assenza di schiavi

struttura giuridica: impianto di leggi ben articolato secondo i principi di common law odierna mitigata da una carta costituzionale ed alcune leggi quadro così da permettere una giustizia celere ed aderente ai mutamenti globali.

religione: non assegnata (devo decidere ç_ç)
 
Ultima modifica:

Pennino

Useless Member
Nome nazione: i Voudoum

Bandiera:

Forma di governo: Monarchia (il successore viene "educato" dal monarca per essere un buon sacerdote e non è per forza un suo parente)

Razza dominante: Ferali

Storia: Il giorno delle esplosioni, molte persone cercarono rifugio dalle radiazioni in profondità.
Tutti quelli che erano vicini a metropolitane, grotte o altri luoghi che pensavano potessero ripararli vi si fiondarono.
Inizialmente divisi, le radiazioni li mutarono. Alcuni morirono, altri vennero mutati e iniziarono ad adattarsi alla vita nel sottosuolo, troppo spaventati per riavvicinarsi alla superficie.
Tra questi c'era DeShaun Dixon, che iniziò a raccogliere seguaci e creare una vera e propria comunità che andava espandendosi man mano che venivano esplorati nuovi tunnel e grotte del sottosuolo.
DeShaun non si proclamò re di questo popolo che andava creandosi, ma bensì guida spirituale.
Prendendo elementi da varie religioni ne creò una nuova, secondo la quale il buio è la salvezza e predicando che un giorno anche la superficie, per ora baciata ancora dal Sole, verrà oscurata dalla Grande Notte per permettere a loro di tornare ad abitarla.
La società creata da DeShaun prevede che tutti i suoi membri siano uguali, anche la guida spirituale con l'unica eccezione che lui detiene tutti i poteri.
 
Ultima modifica:

Oracolo

GTFO n00b
Nome Nazione : Il Codice

Forma di governo : Statocrazia [ Governo Militare ]

Razza dominante : Umani 100%

Storia :

Dal diario di un soldato sconosciuto..

"[…]Fu il caso.
Fu lui a scegliere per noi.. A rinchiuderci qui.
Fu lui a salvarci tutti.. e a condannare, fuori di qui.. tutti gli altri."

Dalle memorie di un ufficiale

"[…] ..E' vero, il caso e' un motore estremamente potente. Forse siamo gli ultimi della nostra razza.. Ogni giorno che passa, sempre meno esploratori tornano dai boschi circostanti la base. Lo sento dall'aria, lo vedo alzando gli occhi al cielo.. La natura stà lentamente morendo.. e noi con lei.
Ogni giorno che passa, sempre meno civili troviamo.. Ed ultimamente, il germe della follia sembra insito nella mente umana.
Non possiamo permettere che chi e' "dentro" sia contaminato.

Dobbiamo combattere, dobbiamo sopravvivere per noi.. Per la nostra razza. E' tempo di chiudere i cancelli. […]"


Cronologia Eventi principali dal 1 Marzo 2080


21 Marzo 2080 : Il progetto LastHope ha inizio, la ratifica avviene nel Marzo del 2080 presso la Baia di Terranova [Antartide] ad opera del gruppo Bilderberg.

Maggio 2080 : Affluiscono finanziamenti pubblici (fondi neri) e privati da diverse parti del mondo. L'opinione pubblica sapientemente tenuta all'oscuro dell'intera vicenda e' distratta dai venti di guerra che iniziano a soffiare fra le varie nazioni del Mondo. L'anonimato consente la corretta individuazione del luogo dove fondare la base di "Controllo" per una sconosciuta "Arca" sul territorio neutrale dell'Antartide.

Giugno 2080 : Carotaggi e prove tecniche confermano la presenza di una grande falda acquifera nei terreni (boschivi)in cui dovrebbe sorgere la base. La costruzione inizia.

Dicembre 2082 : La prima squadra militare composta da un distaccamento internazionale di 120 fra uomini e donne varca i cancelli della base completata al 70%. Il complesso, sebbene non totalmente abitabile, consente la presenza continuata di 4500 individui, soddisfacendo i loro bisogni primari. L'energia e' assicurata da una piccola centrale elettrica, appositamente progettata. Inizia l'estrazione di acqua potabile dalla faglia ed i lavori di ampliamento iniziano ad interessare la vicina montagna. Il villaggio di 900 anime, 25 km a valle inizia a risentire degli investimenti spesi nella base e molti civili iniziano ad agglomerarsi in quel piccolo "paradiso" incontaminato.

Aprile 2084 : La tensione fra le potenze mondiali, fa innalzare il livello di allerta all'interno del complesso oramai completato. Vivono qui oramai in pianta stabile 2500 soldati, di diverse nazionalità fra uomini donne e alcuni scienziati.
Il complesso, si sviluppa per 600 metri sotto terra e ha un estensione territoriale di diversi chilometri. Molti tunnel sotterranei di calcestruzzo collegano le principali aree della base. Viene istallata un antenna satellitare sulla sommità della montagna per collegarsi tramite satelliti alla base di comando sul territorio Antartico. Il vicino villaggio, oramai diventato una piccola cittadina conta 5000 anime circa.

2085 :

Pochi giorni prima della follia, i sistemi passivi dei satelliti in orbita geostazionaria attorno alla superficie terrestre, lanciarono l'allarme. A 48 ore dalla tragedia, la base viene dichiarata "operativa" sebbene non riceva ulteriori ordini dal comando internazionale a cui e' sottoposta. Il comandante della base, Isaac Wildmore, a 36 ore dalla fine, ordina in totale autonomia ai mezzi militari di uscire dalla base per trarre in salvo più civili possibili.
Di 5000 anime, vengono salvati 2989 individui.. [1301 uomini, 998 donne, 690 Bambini]
..Testate nucleari di varia potenza esplodono sulle principali città del pianeta. L'apocalisse e' giunta.
La base [Codice] viene sigillata e l'acqua ed il cibo sono razionati.. All'interno trovano alloggio 2301 militari, 15 scienziati e 2989 civili.
Fin da subito, vari problematiche iniziano a sorgere fra i sopravvissuti. La base, progettata per scopi militari sebbene sia totalmente autosufficiente non e' studiata per ospitare più di 5000 persone.
Nelle settimane successive all'apocalisse, viene instaurata una feroce dittatura militare che in barba ad ogni "regolamento internazionale", con l'unico scopo di ristabilire l'ordine, reprime nel sangue ogni potenziale, minimo focolare di protesta.
Delle 5305 originariamente ospitate, la popolazione scende a 4901 individui.
I civili, di fatto estromessi dal governo della collettività sono mantenuti come forza lavoro all'interno della struttura e la collettività per 10 lunghi anni non ha alcun rapporto con il mondo esterno.
La base, autosufficiente dal punto di vista dell'approvvigionamento idrico consente un minimo sostentamento e produzione dal punto di vista alimentare. La maggior parte delle aree comuni, all'interno della base sono adibite ad uso agricolo e solo in minima parte al pascolo.

2095 :

A distanza di 10 anni, molte cose sono cambiate.. Altre sono rimaste uguali. La dittatura militare si e' sciolta, dando vita ad una Statocrazia, un governo a guida militare, sostenuto dalla popolazione civile.
Gli scienziati, dopo un primo momento di terrore, si sono messi a disposizione dei militari, dapprima per il controllo delle radiazioni e successivamente come insegnanti per sviluppare nelle menti più giovani la scintilla della conoscenza e non lasciarla morire.
I civili, dal canto loro sono il vero motore della collettività. Sebbene non partecipino attivamente alla vita politica "nazionale", il governo e' estremamente attento e recettivo nel soddisfare i loro bisogni.. Di tanto in tanto, comunque ancora qualche assassinio "di stato", avviene, senza tuttavia trovare ovviamente conferme.


2100 :


Le radiazioni sebbene mai state troppo forti in quello sperduto angolo di mondo, sono a detta degli scienziati della base, divenute "tollerabili". L'uso accorto ma necessario della faglia di acqua dolce, ha quasi dimezzato in 15 anni la sua portata e nuove sfide dunque si affacciano all'orizzonte. I cancelli della base, dopo 15 lunghi anni di chiusura si schiudono al mondo e alcuni gruppi di militari, iniziano a sondare l'ambiente che li circonda. L'ingresso alla base, dopo ogni passeggiata e' scrupolosamente controllato dagli "addetti ai varchi" per mantenere sotto controllo picchi di radiazione. I militari sono autorizzati dal governo a far fuoco qualora qualsiasi cosa, civile o militare non rispetti gli ordini che, fermamente sbraitano.

Religione : Neonaturalismo (Grazie caro :P)
 
Ultima modifica:

Monitor_Dundee

Spam Master
Nazione: "Morlock" (Mor'Lohk, Porte del Buio)
Razza: "Ferali" (Falmern, il Popolo Disceso)
Religione: "Grande Notte" (A'Tun Naghta, Notte Eterna e Mor'Thul, Dormiente nel Buio)



"Tante sono le leggende che hanno per sfondo la notte delle wastelands, piene di mostri, di accadimenti soprannaturali, di relitti di civiltà dimenticate. Ubiqua in queste storie è la presenza dei Ferali, i misteriosi abitatori del sottosuolo.


Qualcuno sostiene che siano animali, scimmie bianche dagli occhi di brace, assetati di sangue umano.
Altri li descrivono come creature antiche e sagge, membri di una civiltà che abitava le viscere del pianeta già millenni prima che l'uomo scoprisse il fuoco, e ora tentano di riconquistare il mondo.
Per molti queste credenze altro non sono che favole, e collocano i Ferali tra i mutanti, quella parte dell'umanità degenerata nella barbarie e deformata dalle radiazioni.
Le poche analisi condotte su corpi di ferali, o presunti tali, altro non fanno che alimentare il dubbio ed il mistero.


Dalle caverne e dalle gallerie che immettono nell'universo buio del sottosuolo sono stati estratti umanoidi albini dalle orecchie appuntite, pitecantropi dal manto candido e ed eseri glabri privi persino delle orbite nel teschio.
Ognuno di questi ritrovamenti è stato identificato come "Ferale" dai locali, prova tangibile del principio secondo il quale ogni leggenda, per quanto campata in aria, nasconde sempre un frammento di verità.


Quali che siano le storie raccontate intorno al fuoco la sera, nel corso degli anni le comunità più abituate alla presenza dei Ferali hanno raccolto qualche informazione sul conto dei "Morlock", altro nome spesso usato per gli abitanti del sottosuolo.
I Ferali non sono mutanti, tantomeno umani: tutti i cadaveri esaminati, per quanto diversi, non manifestano i problemi e le deformità dei mutanti, le differenze anatomiche tra Morlock e umani sembrano essere stabili e più o meno utili.
Inoltre i Morlock sembrano essere in grado di comunicare, di emettere versi incomprensibili ma articolati e simili a parole, e di coordinarsi nella fuga senza un suono, come fossero capaci di telepatia.


Tutto il resto di ciò che sappiamo viene dagli sconnessi, deliranti resoconti dei pochi sopravvissuti ad una spedizione nelle gallerie dei Morlock. Essi parlano di città scavate nelle pareti delle caverne, di sacrifici umani e riti tribali, di apparecchiature e tecnologie di prima della Fine.
Di poco più affidabile è la parola di quegli anziani che affermano che anche nel mondo precedente al Fallout si verificassero avvistamenti di Ferali, e che interi villaggi, resi folli dalla paura della vicina Apocalisse, iniziassero a venerare l'oscurità come un dio e a cercare scampo nel sottosuolo, nelle caverne e nelle grotte ancora prima della costruzione dei Vault."
 
Alto