1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.
  2. Ai compagni fedeli alla linea ci servono ancora i vostri soldi... per il rinnovo del server. Grazie dell'obolo

  3. Famo partì sto fantacalcio. E' tempo di rosicare
  4. E' resuscitato il vecchio gdr Cyberpunk, controlla nell'Antro dei Nerd, barbone.
SoHead: dead men walking

2° Turno

Discussione in 'Archivio storico' iniziata da Rebaf, 02/04/2009.

Status Discussione:
Chiusa ad ulteriori risposte.
  1. Rebaf

    Rebaf Get a life Fantasy League Fantacalciaro

    Registrato:
    19/09/2008
    Messaggi:
    25.236
    Località:
    Bildungsroman
    A.D. 1147/1148

    N.B. qui sono riportate solo le notizie di dominio pubblico, per i risultati di altre vostre azioni dovete aspettare la scheda

    Regno d'Aragona

    Mentre una serie di investimenti culturali riesce perfettamente, il principe reggente Raimondo Berengario, con l'aiuto delle truppe castigliane, conquista la regione della Talavera. Nel frattempo la regina Petronilla viene educata a dovere e un censimento ha luogo senza problemi permettendo al regno maggiori introiti fiscali.

    Sul finire del 1147, pero', c'è anche una brutta notizia: Ramiro II d'Aragona, padre di Petronilla, muore di vecchiaia nel monastero dove da qualche anno si era ritirato a vita privata lasciando il governo proprio al genero Raimondo Berengario.

    Impero Bizantino

    E' un altro biennio di guerre per l'Impero Bizantino. Alla testa dell'esercito è lo stesso Imperatore Manuele a muovere guerra ai ribelli del Principato di Rascia [non serve la dichiarazione di guerra poichè, in qualità di ex vassalli, c'è un casus belli permanente tra Rascia e Impero Bizantino] attaccando la regione di Serbia. Manuele decide di muovere immediatamente alla conquista di Ochrida, sul finire del 1148 l'assedio termina con la caduta della città. Il nuovo Gran Principe Desa, sua moglie Aljia, il Maestro del Conio Dravan e il Maestro della Guerra Stjepan sono attualmente stati catturati dall'esercito bizantino. Nel frattempo il generale Ducas, alla testa di un secondo esercito, ha saccheggiato le campagne dell'Entroterra Dalmato ma, per ora, non pare avere intenzione di occupare la regione.

    Si segnala anche l'invio di coloni della Bitinia verso la Cilicia, una manovra dell'Imperatore per ripopolare quelle martoriate terra. Durante il 1147, inoltre, l'Imperatore Manuele celebra nella cattedrale di Santa Sofia, alla presenza del Patriarca Nicola, un matrimonio con la principessa tedesca Berta di Sulzbach. Sicuramente un gesto di grande amicizia tra i due imperi.

    L'Impero Romano d'Oriente, inoltre, aderisce al progetto della via commerciale europea facendo gli adeguati investimenti. La Blachernobolla con Venezia viene ratificata.

    Giudicato di Cagliari

    Biennio tranquillo per Cagliari, nonostante negli altri giudicati ci siano stati cambi di potere, dinastia esiliate e nuovi Giudici, il patto tra Gallura, Arborea e Cagliari regge bene e tutti i nuovi giudici si affrettano a ratificarlo immediatamente. Sul fronte interno viene emanato un editto per migliorare la qualità degli equipaggiamenti e, un altro, per richiamare alla corte di Cagliari chiunque abbia un progetto da sottoporre al giudice. Arriva, quindi, un tale chiamato Giovanni, dalla curatoria di Nuraminis. [Maggiori informazioni sulla scheda]. Gli investimenti in vari ambiti tecnologici, inoltre, stanno cominciano a far vedere i primi frutti.

    Nel 1147, inoltre, nasce anche una bambina al giudice. Purtroppo, dati gli anni della moglie, la neonata non pare particolarmente sveglia e nemmeno troppo graziosa.

    Regno di Castiglia e Leon

    Mentre una serie di investimenti rafforzano vari settori dello stato castigliano e alcune rotte vengono effettuate, la 2° armata va in supporto all'armata aragonesa per la riconquista della regione di Talavera. L'azione riesce perfettamente, la regione è nelle mani aragonesi, avendo questi sferrato l'attacco decisivo, almeno fino ad una definizione della destinazione dei due stati conquistati dalle armate congiunte.

    Per l'esercito crociato vedi report Regno di Francia.

    Regno di Danimarca

    All'inizio del 1147 una lieta notizia raggiunge tutti gli angoli del regno, nasce Nils, secondogenito di Re Svenn. Nel frattempo la Lettonia si arrende, anche in vista di un possibile attacco tedesco alla regione, e viene colonizzata da Re Svenn mandandoci abitanti danesi che cominciano una convivenza con le locali popolazioni baltiche. L'anno successivo, mentre una serie di investimenti tecnologici tengono impegnato lo stato, nasce anche un secondo figlio. Nasce Birgit, figlia terzogenita.

    Per l'esercito crociato vedi report Regno di Francia.

    Comune di Firenze

    I lavori di costruzione della chiesa di S. Giorgio, così il papa ha decretato in onore del patrono dei crociati in Terra Santa, sotto l'ausilio del mastro marmista Basiletto. Alla fine del 1148 la chiesa è completate per metà.

    Nel frattempo a Siena viene celebrato il matrimonio tra Beatrice Adimari e Eugenio Valli, fratello del console Duccio Valli. In mezzo a questa lieta novella, pero', si consuma anche una tragedia: Chiaro Da Casavecchia muore all'improvviso, pare che il buon Dio abbia deciso di accoglierlo nel Regno dei Cieli.

    Per l'esercito crociato vedi report Regno di Francia.

    Regno di Francia

    Un editto rinnova il consiglio di corte mentre un censimento viene bandito ed effettuato in tutto il patrimonio del re.

    In Terra Santa, invece, la situazione è degenerata. Le truppe trasportate da Genova sono giunte e si sono unite a quelle di Antiochia assieme al resto dell'esercito crociato. Qualche mese dopo la partenze delle truppe della Contea di Tripoli e quelle del Regno di Gerusalemme verso i loro rispettivi regni, giungono voci di un possibile attacco dell'esercito musulmano unito ai danni della città. Puntualmente, qualche settimana dopo le prime voci, l'esercito comandato dal temibile Kilij Arslan, condottiero al soldo dello scià selgiuchide Ahmed Sanjar, giunge e comincia l'assedio della città. Per nove mesi Antiochia, una delle più antiche sedi episcopali che lo stesso San Pietro ha retto all'inizio del suo pontificato, resiste ma poi è costretta a cedere. Nell'assalto seguente muoiono alcuni dei comandanti dell'esercito crociato. Canuto, nobile danese, e Inge, nobile norvegese, hanno dimostrato un eroismo fuori dal comune, rimarrà negli annali la grande prova d'animo che hanno mostrato al mondo intero quando salvarono re Luigi di Francia e Alfonso di Castiglia permettendogli la fuga. Rimasero ad ergersi sulle mura assieme a Simone di Taranto e il principe di Antiochia Raimondo da Poitiers. Inge, Canuto e Raimondo persero la vita, mentre Simone di Taranto veniva fatto prigioniero dall'esercito selgiuchide. Particolarmente eroiche anche le gesta di Jacopo Cerretani, il fiorentino al comando di quattrocento arcieri, ha infiammato i difensori di Antiochia uccidendo migliaia di infedeli. Nonostante ad assedio perso i suoi uomini sono periti tutti, Jacopo è riuscito a fuggire fortunasamente e ora voci lo dicono al sicuro con anche Re Luigi, re Alfonso e tutti gli altri comandanti crociati presenti in loco.

    Dopo la sconfitta l'esercito crociato residuo si è diretto verso la vicina Contea di Tripoli dove ha trovato riparo.

    Il Trattato di Aquisgrana viene siglato con il Sacro Romano Impero.

    Repubblica di Genova

    Mentre un grande investimento culturale sancisce la nascita di una prestigiosa Biblioteca, Guglielmo e Alina riescono finalmente ad avere uno splendido bambino. Tre truppe di fanteria leggere vengono arruolate.

    In Sardegna, i giudicati amici di Gallura e Arborea ci informano che è scoppiata una guerra civile a Logudoro. Pietro Atzeni, pretendente al trono, ha attaccato con l'aiuto delle famiglie Doria e Malaspina il legittimo re Barisone II. Voci dicono di aver visto combattere, addiritura, dei mori assieme a sardi e veneziani. La battaglia, comunque, si è risolta con un nulla di fatto. I due eserciti hanno subito molte perdite scontrandosi in campo aperto, fino a quando la superiorità tattica dell'esercito regolare non ha costretto alla rotta l'esercito del pretendente. L'esercito di Pietro Atzeni è ora nel giudicato di Gallura mentre Barisone II si lecca le ferite nella capitale di Logoduro.

    Regno di Georgia

    Biennio tranquillo per i georgiani, lo stato viene amministrato, il principe Giorgi continua a ricevere un'ottima educazioni e gli investimenti tecnologici continuino.

    L'editto di abolizione della schiavitù non pare aver intaccato molto gli equilibri dello stato, qualche malumore c'è stato, soprattutto per chi si vedrà affrancare i suoi schiavi musulmani acquisiti durante la reconquista georgiana, ma nulla di particolarmente grave.

    Sacro Romano Impero

    Mentre i principi Federico e Enrico vengono ben educati, l'esercito imperiale marcia sulle terra baltiche e, dopo aver annesso pacificamente alcune regioni, si sposta nella regione del Kur dove vince una facile battaglia contro i pochi pagani autoctoni [con azioni di assedio e conquista campagne la regione sarà tua al prossimo turno]. Il Kur, la Prussia, Musa e Daugavia divengono quindi regioni dell'Impero.
    La principessa Bertha, intanto, è giunta a Costantinopoli dove si è sposata nella cattedrale di Santa Sofia con l'Imperatore Alessio.
    La reiterata assenza del legittimo imperatore Corrado, pero', ha una sua grave conseguenza quando due focolai di ribellione si aprono: gli abitanti della regione della Svizzera sono i primi a decidere di ribellarsi all'autorità imperiale. Attualmente la regione è assediata da truppe di ribelli fedeli ad un nobilotto locale che sta combattendo in nome dell'indipendenza di quelle popolazioni alpine. Tre reggimenti dell'esercito, inoltre, hanno fraternizzato con alcuni cittadini della regione Slovenia dichiarando la propria indipendenza nei confronti del potere imperiale. Hanno cominciato a battere moneta propria e a non pagare più il tributo all'Imperatore.

    Per l'esercito crociato vedi report Regno di Francia.

    Il Trattato di Aquisgrana viene siglato con la Francia e, nella sua parte commerciale, con l'Impero Bizantino.

    Regno di Inghilterra

    Re Stefano I, dopo un incidente diplomatico-commerciale con il Sacro Romano Impero, decide di inserirsi nell'orbita del Patto del Nord aderendovi totalmente. A conseguenza di questo in tutta l'isola torna un certo fervore alle antiche origini pagane inglesi, i vescovi inglesi ne sembrano discretamente contrariati e paiono aver già avvertito il papa di questa cosa. Intanto le due regioni gaeliche dello Gwynned e del Dyffed vengono annesse pacificamente alla corona inglese.

    Nel frattempo, sul continente, la guerra civile infuria. Mentre l'esercito guidato da Roberto di Gloucester, tornato fedele a re Stefano [per la battaglia ha dato delle truppe in più a Stefano I], mentre attraversa la Manica sulle spiaggie del Ponthieu incontra schierato l'esercito di Matilde con a capo suo marito Goffredo, conte di Angiò, della famiglia dei Plantageneti. La battaglia che ne segue è furiosa, le forze di Matilde sono quasi alla pari di quelle lealiste. La ben più numerosa cavalleria di Roberto di Gloucester, pero', fa la differenza riuscendo a sconfiggere le troppo leggeri truppe della contendente al trono Matilde. La regione, successivamente, viene conquistata totalmente da Roberto di Gloucester che è ora attestato a Ponthieu in attesa di ordini dal suo re. L'esercito, avversario, invece ha ripiegato in Normandia sconfitto.

    Rus' di Kiev

    E' un biennio di grandi successi per il Gran Duca. Dopo aver annesso diplomaticamente le regioni di Mordava e Cuman, l'esercito di Kiev marcia sulla regione di Pechneg conquistandolo con un azione lampo degna dei migliori tattici di guerra. Nel frattempo in Livonia è iniziata l'opera dei missionari ortodossi che stanno convertendo gradualmente la popolazione pagana al cristianesimo.

    Una serie di investimenti, inoltre, ha successo elevando lo status culturale e sociale del Rus'.

    Regno di Norvegia

    Periodo di guerre per re Sigurd. Dopo aver sistemato le questioni interne il re norvegese si prepara alla conquista di quello che evidentemente sente come territorio naturale del regno. Dopo l'annessione diplomatica dell'Hergeland e dello Svartsen, a capo di un grandioso esercito conquista le regioni di Narvik e Thule. Dopo i combattimenti i saccheggi e le efferratezze dei soldati norvegesi sono molteplici, in pochi vengono risparmiati, le case sono razziate e i campi bruciano ancora. L'eco del fatto travalica i confini della Norvegia per spandersi in tutte le terre ancora indipendenti della penisola scandinava, è sorto un temibile re che con volontà ferrea e la spada ferma sta unificando tutte le sue genti sia con la parola che con la violenza. Pare che i capi delle tribù sami rimaste abbiano indetto un grande raduno presso la regione della Lapponia il primo giorno dell'anno 1150. Successivamente alla razzia le regioni sono state riorganizzate venendo colonizzate da parte dell'esercito di re Sigurd. Il monarca si è dimostrato lungimirante premiando così i suoi uomini, in tutto l'ambiente militare ormai Sigurd è conosciuto come il Misericordioso, il Giusto, e non mancano i paragoni con le vecchie divinità pagane che paiono stare tornando così di moda.

    Il cardinale Gherardo della Suburra, intanto, in compagnia di Sebastiano Ziani e il legato imperiale sta ancora attendendo la presenza di re Sigurd ospite nel palazzo reale in compagnia della Regina.

    Regno di Polonia

    Dura poco la monarchia di re Ladislao II. Forse troppo afflitto dalla perdita di un figlio si dimentica di come si governa. Il paese è in subbuglio, i nobili si sono riuniti in assemblea dichiarando al re di presentarsi immediatamente al loro cospetto, Ladislao pero' pare introvabile. Alcuni dicono che passi tutto il tempo a pregare Dio affinchè suo figlio possa tornare dalla Terra Santa, altri che invece sia completamente impazzito. Alle reiterate assenze di Ladislao, il figlio secondogenito, ora erede al trono, decide di agire. Appoggiato da Boris Kalamanos, un pretende al trono d'Ungheria che bazzica la corte polacca, dichiara decaduto il padre chiedendo ai nobili di riconoscerlo legittimamente come re di tutta la Polonia. La situazione è tesa, non si sa ancora se i nobili accetteranno la richiesta o tenteranno di imporre un loro candidato. [Ordini non consegnati per la Polonia, se small_pivi non ci fa sapere nulla prima della fine della consegna delle schede aggiornate lo riteniamo uno stato libero]

    Principato di Rascia

    Aria di novità nel Principato, il Gran Principe Uros II abdica a favore di suo fratello Desa I. Il nuovo gran principe vara subito una riforma dando maggiore peso ai nobili, ora tutti inseriti nella gestione statale, ma confermando le prerogative reali. La Dieta di Ochrida viene quindi formata. [Cambio di forma di governa, Rascia diventa monarchia costituzionale]

    Mentre un'università viene fondate, le infrastrutture migliorate e un censimento perfettamente eseguito, qualche mese dopo la nascita della figlioletta del Gran Principe e di sua moglie Alja, accade pero' l'impensabile. All'orizzonte di Ochrida si profila un grandissimo esercito, i primi esploratori non possono che confermare i primi sospetti: l'Imperatore dei Romani d'Oriente è qui, in persona, con un esercito.

    Per il prosequio dei fatti di Ochrida leggere report dell'Impero Bizantino.

    Stato Templare di Lusitania

    Sul finire del 1147 muore Robert de Craon, Granmaestro dei Templari. Data la recente conquista di un territorio di proprietà, le elezioni del nuovo capo dei Templari sembrano un affare politico piuttosto grosso. Il Papa decide immediatamente di concedere la sovranità ai Templari, in cambio loro dovranno ritenersi vassalli del pontefice. Alla fine a spuntarla è Everrad des Barres, già governatore in loco di Lusitania. Il nuovo granmaestro decide di trasferire in Portogallo lo stato maggiore templare mentre istituisce una municipalità extraterritoriale a Gerusalemme, mandandoci come responsabile il Maestro André de Montbard.

    Nel corso del 1148, poi, Everards des Barres da inizio anche alle operazioni militari. Mentre i regni spagnoli portano avanti la loro reconquista, anche l'esercito templare riporta un grande successo nella regione dell'Estremadura che viene annessa con successo.

    Regno di Sicilia

    E' un biennio tranquillo per il regno normanno di Sicilia. Ruggero torna in patria, la sua presenza affievolisce anche le proteste musulmane anche grazie agli editti di tolleranza e alla fondazione dell'Accademia Siciliana. Qualche focolare, pero', è rimasto ancora. A Palermo, comunque, nel quartiere musulmano la gente pare decisamente più tranquilla da quando il Sultano Al-Rujari è di nuovo fisicamente sul trono.

    Ottimi anche i rapporti diplomatici avviati con l'Imamato delle Baleari, uno scambio culturale tra i due regni ha sicuramente aumentato l'ambiente sereno nella multietnica Sicilia.

    Regno di Svezia

    Dimostrando un'ottima arguzia e una sublime diplomazia, la regina di Svezia annette ben quattro regioni al patrimonio reale. Vasterboten, Narbotten, Vavdet Jakko e Lorhar-Jarvi diventano parte integrante del regno.

    Nel frattempo un censimento viene effettuato con successo.

    Regno di Ungheria

    E' un biennio di ordinaria amministrazione per l'Ungheria, unico lieto evento da segnalare è la nascita nel luglio del 1148 di Béla, chiamato così in onore di re Béla II, padre di Géza II. L'erede al trono di Ungheria è finalmente nato.

    Repubblica di Venezia

    Enrico Dandolo è il nuovo doge di Venezia e non sembra voler perdere tempo. Dopo una serie di riforme istituzionali, vara anche una Zecca di stato, una vera e propria banca sorge a Venezia. Si segnala anche la nascita della Compagnia del Levante, istituzione commerciale che ora collega in modo assai efficace tutti i centri commerciali veneti sparsi per il Mediterraneo.

    Pisa, inoltre, è diventato un Arcivescovato Repubblicano governato da un Vescovo nominato dal papa e da alcuni delegati veneziani, senesi e siciliani. Nel 1148, inoltre, finiscono i lavori di reimpiego delle infrastrutture portuali pisane, grazie all'investimento nasce un vero e proprio emporio commerciale veneto a Pisa.

    Viene inoltre ratificata la Blachernobolla con l'Impero Bizantino. Segnaliamo, infine, il matrimonio tra Naimero Polani e Jacobina Dandolo.
     
  2. Rebaf

    Rebaf Get a life Fantasy League Fantacalciaro

    Registrato:
    19/09/2008
    Messaggi:
    25.236
    Località:
    Bildungsroman
    Califfato Abbaside

    Periodo tranquillo per il califfato, sul finire del 1149 nasce Al-Mahdi figlio di Al-Mustanjid e Samira figlia di Naser, erede della dinastia abbaside. Al-Fayyad, secondogenito del califfo, viene educato da Al-Muqtafi in persona, pare che una grande amicizia stia nascendo tra i due. La pace viene turbata solo dalla morte di Husan, visir del califfo Al-Muqtafi. Si segnala anche la buona riuscita di un censimento che dovrebbe andare ad aumentare le entrate fiscali.

    Per l'esercito jihadista vedi report Regno di Francia.

    Califfato Almohade

    Un censimento viene bandito ed effettuato senza problemi mentre l'esercito guidato dal califfo conquista la regione di Granada e la città di Almeria dando la definitiva fine ai fugaci Regni di Taifa. Nel frattempo un secondo esercito attacca la regione dell'Arguin sconfiggendo i nomadi tuareg e occupandone la regione.

    Viene fondata a Fez, inoltre, la Sacra Accademia Araba delle Scienze.

    Regno Bulgaro del Volga

    L'esercito dell'iltabar conquista le regioni di Suzdal e Murom contenendo le perdite. Nonostante gli sforzi pero', la moglie del sovrano bulgaro non sembra essere in periodo fertile e fallisce il tentativo di dare un altro erede alla stirpe reale.

    Califfato Fatimide

    Mentre la regione dell'Aden viene annessa diplomaticamente facendo leva sulle comuni radici sciite dello zaydismo al potere in quella regione, un esercito conquista la regione del Dongola occupandola con la forza.

    Si segnala inoltra il matrimonio tra Qawurd Salim e Satara Hana.

    Sultanato Selgiuchide

    Un censimento viene effettuato mentre l'esercito arabo unito al comando di Kilij Arslan conquista Antiochia riportandola nella umma islamica. Per maggiori dettagli vedi report Regno di Francia.

    I reclutamenti, inoltre, vengono incentivati e l'esercito ingrossa le propria fila con leve un po' per tutte le regioni dell'impero.

    Emirato Ziride

    Grazie alla diplomazia vengono annesse le regioni del Grand Erg Occidentale e Orientale, nel frattempo pero', una funesta notizia rende grave l'atmosfera alla corte ziride. Muore infatti Ahmad, visir del califfo. Un censimento viene effettuato.

    Si segnala anche il matrimonio tra il califfo Abul-Hasan e Sayfa, nel 1149 nasce anche una bambina dall'aspetto vispo.
     
Status Discussione:
Chiusa ad ulteriori risposte.

Condividi questa Pagina