1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.
  2. Ai compagni fedeli alla linea ci servono ancora i vostri soldi... per il rinnovo del server. Grazie dell'obolo

  3. Famo partì sto fantacalcio. E' tempo di rosicare
  4. E' resuscitato il vecchio gdr Cyberpunk, controlla nell'Antro dei Nerd, barbone.
SoHead: La community senza protesi mammarie

Diplomazia [Tempesta - Nifelheim] Un nuovo incontro

Discussione in 'GDR' iniziata da Redual, 16/01/2020.

  1. Redual

    Redual Brontolo

    Registrato:
    27/09/2008
    Messaggi:
    6.724
    Erano passati molti mesi dalla partenza del grosso della flotta dell'Ammiraglio Killian per fare ritorno in patria.
    Il piccolo accampamento lasciato come presidio, laddove sbarcati con la benedizione dei Worgen, si era finalmente stabilizzato benchè i contatti con i locali era stato minimi dopo il primo incontro.

    Fù così che il capitano Kane, lasciato a capo del gruppo, con una piccola scorta disarmata si diresse verso il primo villaggio a loro noto chiedendo di poter essere accompagnato nella loro più grande città per poter avere udienza con il saggio Garivulf e se possibile con il loro Sovrano.

    @Silen
     
  2. Silen

    Silen Get a life

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    15.450
    Il capitano Kane venne accolto amichevolmente dal notabile locale che fornì all'uomo una scorta verso Nalfein, la capitale del Kar'ver'worgen o Regno di Nifelheim come veniva chiamato dai paesi confinanti. Lungo il viaggio il capitano kane attraversò un paesaggio bucolico dall'aspetto florido: i worgen lavoravano la terra in maniera molto ordinata e coi raccolti sfamavano grandi allevamenti di mucche, epcore e maiali dai quali ricavavano latte e carne che costituivano la base della loro alimentazione. Tutti gli abitati eccetto i più poveri erano costruiti in solida pietra e con un evidente amore per l'ordine e la geometria.
    Nalfein, la capitale, era una linda città di pietra, per lo più arenaria grigia ma qua e la sie rgevano anche palazzi signorili di marmo bianco, tenutoe videntemente ing ran pregio. Qui kane trovò ad attenderli il vecchio Garivulf, colui che aveva fatto da ambasciatore al primo approdo della gente del Tempesta, molti mesi prima.
     
  3. Redual

    Redual Brontolo

    Registrato:
    27/09/2008
    Messaggi:
    6.724
    Il capitano Kane accenno un inchinò non sapendo esattamente come dovesse interfacciarsi con il Worgen
    "Garivulf è un onore potervi incontrare. Permettetemi di presentarmi, immagino non possiate ricordarvi di me da quel giorno, il mio nome è Kane, sono stato lasciato qui dall'Ammiraglio Killian a capo dei pochi rimasti come vostri ospiti sulla costa.
    Ora che finalmente il nostro accampamento è completo e sicuro era mio dovere giungere da voi per incontrarvi e parlare con voi e, se lo riteniate necessario, con il vostro Sovrano.

    Da mesi ormai la flotta è ripartita e non ci vorrà molto prima che una nuova spedizione, meglio organizzata giunga nuovamente in questi luoghi, la prima di un numero sempre più crescente credo.
    Molti verranno, molti dal mio Regno e temo molti anche da altre terre più... beh... non è il caso di sprecare tempo ora a ragionare di popoli ad oggi distanti migliaia di leghe da qui.

    Son giunto qui per ragionare, insieme a voi, dei nostri popoli e su come continuare a costruire una sana e proficua collaborazione e amicizia."
     
  4. Silen

    Silen Get a life

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    15.450
    Il worgen scosse il capo "Vi chiedo scusa capitano ma mentirei se affermassi di ricordare tutti i presenti quel giorno. Credo di essermi focalizzato sul comandante Killian dato che faceva lui da portavoce. Prego, venite, vi sono sale dovremo parlare a nostro agio."
    Qualche minuto dopo in una sala confortevolmente arredata e riscaldata e dopo che furono serviti alcuni rinfreschi l'anziano dignitario riprese il discorso "Da quando abbiamo visto la vostra nave giungere sulle nostre coste, nave di foggia inusuale e con una bandiera sconosciuta abbiamo compreso che il nostro mondo stava per subire un grande cambiamento. Vi confesserò che anche nella corte di Kar'ver'worgen sono in parecchi ad aver pensato che come voi siete arrivati fin qui, possono farlo anche altri. Si tratta solo di una questione di tempo" Garivulf fece una pausa per sorseggiare del vino speziato che era stato servito poco prima da un attendente "La nostra è una nazione pacifica, capitano. Di preferenza non iniziamo un conflitto se possiamo evitarlo e se voi avete intenzioni pacifiche, come finora avete sempre dimostrato, credo che potremo avere ottimi rapporti. Ma vi rpego, è evidente che siete venuto qui per fare dele proposte e non solo per ascoltare i miei vaneggiamenti" concluso con un sogghigno inevitabilmente lupesco.
     
  5. Redual

    Redual Brontolo

    Registrato:
    27/09/2008
    Messaggi:
    6.724
    L'età e il fare pacato di Garivulf misero chiaramente a proprio agio Kane che ancora non totalmente abituato ai Worgen vedeva nella vecchiaia minore feralità.

    "Molti proveranno a venire... dite bene, molti tenteranno di giungere su Aman. Quanti ce la faranno, in quanto tempo ed in che modo è tutt'altra questione, ma è innegabile che presto o tardi vi siano numerose probabilità che questo possa accadere.
    Ciò che è certo è che presto, come ho già detto, Killian o chi per lui tornerà e son certo che molte altre navi dal mio Regno faranno vela verso Ovest.
    Non mi sento di dire che esistano "popoli buoni" o "popoli malvagi", ma è indubbio che esistono opportunità ed interessi differenti.

    La vostra ospitalità, il vostro aiuto e la vostra accoglienza è innegabile che siano le fondamenta dei nostri rapporti e non vi nego che in cuor mio provo verso di voi, e tramite voi per il vostro sovrano e popolo, una grande riconoscenza. Solonielle ci ha benedetto volgendo la nostra rotta su queste benevole coste, e voi avete salvato la nostra vita.
    E' mia volontà iniziare a costruire su queste solide fondamenta una robusta casa. Ciò che mi è sempre stato insegnato è che il miglior modo per stringere, avvicinare e conoscere i popoli è il commercio e questo è ciò che mi prefiggo prima che le nostre navi tornino, avere accordi, piani e progetti da condividere."
     

Condividi questa Pagina