1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.
  2. Ai compagni fedeli alla linea ci servono ancora i vostri soldi... per il rinnovo del server. Grazie dell'obolo

  3. Famo partì sto fantacalcio. E' tempo di rosicare
  4. E' resuscitato il vecchio gdr Cyberpunk, controlla nell'Antro dei Nerd, barbone.
SoHead: è la multa che non avevi mai pagato.

Magia [Quarti di Finale] Konstanze vs Amdir Talarim

Discussione in 'Torneo Le Prestige' iniziata da Silen, 03/02/2019.

  1. Silen

    Silen SoHead Sith

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    14.293
    Nel secondo incontro più affascinante di questi quarti di finale, si affrontano l'arcimago elda Amdir Talarim, che ha già dato ottima prova di sè, e la terrificante Margravia Konstanze di Sylvania. La maga mascherata è forse uno dei clienti peggiori di questo torneo per la sua magia basata su terrore invisibilità e attacchi di potenza, apaprentemente incuranti dell'incolumità dell'avversario; un brutto cliente per il mago elfico.

    @Balto
    @Last Century
     
  2. Last Century

    Last Century Just a newbie

    Registrato:
    19/08/2018
    Messaggi:
    248
    Località:
    Valinor
    Amdir era pronto e relativamente tranquillo. Il suo l'aveva fatto superando il cugino dalla pelle scura e se anche avesse perduto l'onta sarebbe stata poco più che un niente nella sua onorata carriera. Si vestì, sempre con i colori accesi dell'azzurro e del bianco, uscendo nell'arena con lo stesso fare sicuro, ma non spavaldo, che lo aveva accompagnato nel primo girone. Salutò il pubblico esultante, alcuni dei quali erano rimasti colpiti dallo sfoggio di magia fatto alla finale con il drow, e poi si avvicinò alla Margravia restando a distanza di sicurezza. Non che volesse mancare di rispetto, ma la fama di Konstanze non era quella d'essere la più mite e corretta delle duellanti, tutt'altro. Era conscio che si sarebbe trovato davanti ogni genere di amenità e in qualche modo avrebbe provato ad avere la meglio. Paura e terrore non erano cose degne del cuore di un elfo né di un eldar, ma in quello specifico caso sarebbe stato ostico resistere, probabilmente.

    «Margravia, è un piacere duellare con voi.» disse, infine. «Le vostre capacità sono ben note, così come la vostra capacità arcana, sarà sicuramente una sfida degna.»
    S'inchino, allontanandosi di qualche passo come voleva la tradizione duellistica, prima di attendere la conferma dei giudici per iniziare il combattimento vero e proprio.
    Aveva una mezza idea su come provare a contrastare le note abilità della nobildonna ma se fosse o meno riuscito, invero, sarebbe dipeso in larga parte dal caso più che dalla mera bravura. Mosse velocemente le mani e immediatamente prese a sollevarsi da terra, attirando nell'arena una densa nebbia verdastra, non dissimile ad una nuvola a bassa quota attorno alla figura di Konstanze. Che si fosse messa a volare o meno nulla avrebbe impedito al gas di seguirla, e a niente sarebbero valsi i tentativi d'illusione o di invisibilità: sarebbe comunque dovuta restare in contatto con l'aria e, quindi, con quella malsana nebbiolina. Tuttavia, invece di usare un qualche maleficio crudele, Amdir si limitò a infondere un possente potere soporifero al suo incantesimo, così da mettere fuori gioco l'avversaria senza necessariamente scatenare le ire degli elementi o di chissà quale altro arcano. Per difendersi, invece, optò per qualcosa di semplice e allo stesso tempo funzionale, ossia dei piccoli elementali d'aria che, vorticandogli rapidamente attorno, avrebbero deviato e incassato qualsiasi maleficio in dirittura d'arrivo, prendendosi la briga di proteggerlo anche dai venti e dagli incanti simile al suo, se necessario. Per quanto riguardava il terrore e la paura, invero, c'era poco che potesse fare se non irrobustire le proprie difese psicologiche entrando in una sorta di trance da combattimento, ove niente avrebbe dovuto distrarlo data la comunione perfetta con l'arcano.
    I suoi occhi lampeggiarono per un breve istante, poi scatenò tutta la sua forza per riuscire in quell'epica impresa.

    Dagli spalti, invece, qualcuno si mise a cantare uno stornello in suo favore.
    «Fumo tanta erba e non me pongo freni
    tu che sei na Margravia sai che t'avveleni,
    sui monti del Sylvania i nani han i cannoni
    il Mithril l'han estratto al suono dei picconi
    la nebbia verde poi è n'grande portento
    te fa sentir felice e privo del turbamento
    e questo te lo canto anche a te o' gran signora
    che pure mascherata non sei una suora!
    »

    E dall'altra parte risponde un altro coro, a favore della Margravia.
    «L'elfo e pure l'Eldar che ne sa? Una come lei nel Minnonar non sta
    ballano i magravi e balla pure sua maestà
    Sylvania ai Sylvani e un urrà per Sua Grazia
    basta col lumino, il tuo regno è vicino
    noi spianiamo i morti dalla sera al mattino
    fanculo, la tua monarchia arcaica
    Konrad regna da Altamar alla costa nagaica!
    Saluta il Duca che la testa ti taglia
    Dio, Patria Famiglia e mazzapicchio in battaglia!
    Il soldato forte del Sylvania è finito
    morto spada in mano senza aver mai mentito
    E intanto a suon di calci ricacciamo Ceyandev
    ci facciamo una bambolina anche per te
    e mentre Agharti s'ammazza da se
    vi facciam capire chi chiamare Re

    Vogliamo solo razza Sylvana
    Bella, sia mora che castana!
    Vogliamo solo razza Sylvana
    Bella, sia mora che castana!
    »

    Sorprendentemente Fianna canta entrambe i cori, fine conoscitrice di certe squistezze.

    Mi sentivo ispirato. :happy2:
     
    Ultima modifica: 04/02/2019
    A giobia86, Monitor_Dundee, Balto e 1 altro utente piace questo messaggio.
  3. Balto

    Balto Ninja Skilled!

    Registrato:
    09/11/2011
    Messaggi:
    3.356
    La donna, completamente vestita di nero, fece il suo ingresso, silenziosamente, nell'arena.
    Le lunghe vesti, strette ove serviva, facevano risaltare sobriamente la sua femminilità.
    Il passo era solenne e misurato.
    Un grosso corvo, nero come la pece, appollaiato sulla sua spalla, gracchiava rumorosamente.
    La coroncina, a denotare il suo status di nobile d'alto rango, serviva anche a sorreggere una maschera di porcellana finissima che, da lontano, poteva sembrare effettivamente il volto di Konstanze.
    Nessuno sapeva un granchè di lei, e chi si interessava alla donna, quasi sempre, spariva senza lasciare traccia... in realtà questi erano comunque ben pochi dato che, in primis, la Landgravia non rivolgeva la parola a nessuno, mai... e secondariamente, la sola vicinanza della Signora in Nero, come era stata soprannominata, era sufficiente a trasmettere inquietudine.

    La nobile si recò in centro all'arena e, muta, rivolse un cenno appena percettibile del capo al proprio avversario.

    [​IMG]
     
    A Last Century piace questo elemento.
  4. Silen

    Silen SoHead Sith

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    14.293
    Amdir e Konstanze danno vita a unos contro durissimo: la margravia sylvaniana colpisce duro, e questo ormai è ben noto, ma l'arcimago sembra essere riuscito a trovare una contromisura per l'invisibilità che ella predilige e sebbene incassi alcuni colpi volentissimi (il cui effetto si fa sentire sul fisico del mago, alla faccia dello scudo difensivo) Amdir cerca dapprima di controbattere con la magia del sonno; sfortunatamente questa non sembra avere alcun effetto sulla sua avversaria costringendo l'arcimago ad suare magie più potenti, sia pure continuando ad evitare le magie più esiziali.
    Alla fine di uno scontro durissimo è Amdir che riesce a prevalere, sia pure diramente provato. L'eldar ha riportato infatti alcune piccole ferite re il suo abito è lacerato in più punti a testimonio della durezza dello scontro. Konstanze, al suo solito non sembra prendere molto bene il verdetto dei giudici; ma come semrpe la margravia rimane trincerata in un sinsitro silenzio.

    Ai due contendenti viene concesso qualche minuto per riposarsi e ristorarsi in vista del prossimo scontro.
    @Balto
    @Last Century
     
  5. Last Century

    Last Century Just a newbie

    Registrato:
    19/08/2018
    Messaggi:
    248
    Località:
    Valinor
    «Avevo sentito parlare, come vi dicevo, della vostra straordinaria e imperturbabile persona...» disse l'arcimago, rimettendosi in piedi con un poco di fatica. Era caduto in ginocchio, nonostante la vittoria, a causa della soverchiante magia lanciategli addosso dalla margravia. «Ma sono ancora l'Arcimago di corte del Principato, non dovreste mirare a togliere di mezzo il consigliere arcano del Principe Carnil, ne sarebbe quantomai dispiaciuto.» cercò di buttarla sul ridere, ma in curo suo sapeva bene di avere a che fare con un lupo travestito da agnello... anzi, con un demone a tre teste travestito da lupo furibondo, più correttamente.
    La veste sdrucita in vari punti lasciava intravedere alcune abrasioni e qualche sgradevole rivolino di sangue; pareva che l'elfo avesse fatto un capitombolo dentro un rovo ma, tutto sommato, era ben lungi dal doversi considerare fuori gioco. Aveva cercato di gestire la cosa in maniera corretta, o quantomeno ci aveva provato sino a quel momento, ma gli fu chiaro come il sole che Konstanze non avrebbe lesinato sullo scatenargli addosso l'ira del Padre Celeste pur di avere la meglio nella seconda manche.
    «Siete una maga a dir poso strabiliante, Margravia. Lasciatemi giusto il tempo di recuperare fiato e passeremo al prossimo scontro.» s'inchino, allontanandosi a prendere un bicchiere di sidro per recuperare un minimo le forze. Dagli spalti notò come i Minnonarensi lo stessero acclamando a gran voce e anche alcuni suoi simpatizzanti Britannici si erano uniti alle ovazioni; in larga parte questo lo rincuorò, erano decenni che nessuno gioiva o incitava un eldar a fare qualcosa, visto quanto odio si erano riusciti a tirare dietro. Quell'occasione era il punto pivotale per cambiare le cose, per far girare l'opinione che aveva il mondo della sua gente e del suo regno. Sorrise alla folla salutando con le ambo le mani mentre tornava al suo posto, pronto a scontrarsi nuovamente con la Sylvana.

    «Pronti di nuovo, Margravia.» guardò i giudici. «Al vostro segnale, signori.» e si preparò.
    Questa volta non ci sarebbe andato leggero nemmeno lui, anche se la cosa non gli piaceva troppo, difatti attirò nell'area sopra al l'arena un denso nuvolone di tempesta che prese a vorticare rapidamente, facendo piovere acqua gelida e fitta. Ovviamente aveva capito che l'unico modo sensato per tenere sotto controllo l'invisibilità e le difese dell'altra era colpire su una vasta area, senza mirarla direttamente, e così fece. Muovendo rapidamente le mani si sollevò da terra, di nuovo, arrivando vicino alle nuvole artificiali che aveva creato incanalando il potere del fulmine direttamente dentro l'acquazzone, elettrificandolo e rendendo estremamente difficile l'evitare quella scariche continue e costanti di energia. I fulmini saltavano ovunque, usando l'acqua a terra e in aria come conduttore e Amdir, in quel momento, fece la sua mossa per evitare di essere un bersaglio facile come lo era stato prima: in un lampo si smaterializzò, apparendo in un altro punto dell'arena e lanciando altre saette. Sparì di nuovo, con un altro accecante bagliore e riapparve ancora, tirando fulmini con tutte le energie che aveva e così via, diventando quasi tutt'uno col tuono.
    Forse non sarebbe bastato né accecare la Margravia né cambiare repentinamente posizione per sottrarsi ai suoi malefici, ma almeno lo spettacolo sarebbe stato gradito da tutti quanti.
     
  6. Silen

    Silen SoHead Sith

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    14.293
    Amdir non comprese cosa fosse successo, se le sue mosse fossero state troppo prevedibili o se avesse sottovalutato la ptoenza della rappresentante di Sylvania o se infine il caso gli avesse giocato un brutto scherzo...fatto che stà che emergendo da uno di questi repentini trasferimenti la'rcimago venne investito in pieno da un getto di energie esiziale lanciato da Konstanze. Dopo quel colpo iniziale Amdir si trovò nettamente in difficoltà, non riuscendo a pareggiare il divario che quel colpo micidiale aveva tracciato fin dalle prime battute della battaglia cosicchè decise di tentare il tutto per tutto inun ultimo potente assalto.
    Proprio mentre il mago radunava tutte le sue forze per il colpo finale tuttavia un errore madornale nella gestione dell'energia magica, forse perchè ancora stordito dalla botta iniziale, provocò il fallimento critico del suo incanto, regalando alla margravia la vittoria della manche senza bisogno di ulteriori attacchi.
    Konstanze si aggiudica la seconda manche e anche in questo caso si rende necessario il terzo scontro di spareggio.

    @Balto
    @Last Century
     
  7. Last Century

    Last Century Just a newbie

    Registrato:
    19/08/2018
    Messaggi:
    248
    Località:
    Valinor
    «Parrebbe che la fortuna, nota per non amare gli Eldar in questo mondo, sia tornata a reclamare il suo premio.» rise, ancora un pochino intontito e piuttosto deluso dalla sua performance.
    «Ho capito che vi piace ammazzare la gente e non ho intenzione di intralciare questo vostro interesse, lo giuro, ultimo duello e poi chi passa passa.» alzò le mani, giustamente preoccupato che alla volta dopo la Margravia non si fossi appropinquata a falciargli via direttamente la testa. Era un pensiero tutt'altro che sbagliato, visto quello che pareva non solo essere in grado di fare la donna, ma anche di voler fare. Era uno scontro che, agli occhi dell'arcimago, poteva risultare vagamente impari non tanto per il dislivello magico, quanto per il modo in cui i due combattevano, troppo diverso e troppo impari per essere bilanciato; non capiva, in sincerità, il motivo per cui Konstanze agisse a quella maniera, se per semplice desiderio di morte o per qualche altro motivo non meglio precisato, ma prima si concludeva quel girone meglio era, per entrambi. Si prese qualche minuto per recuperare le forze, come di consueto, notando che le ferite sul corpo non solo erano rimaste fastidiosamente urticanti, ma altre si erano aggiunte, seppure di entità infima, dopo quella sconfitta.

    «Non ho più due secoli, inizio a sentire gli acciacchi se mi malmenate a questa maniera.» continuò, sistemandosi i capelli con la mancina. «E poi parrebbe, ch'io vinca o perda, che ne buschi sempre!»
    Una piccola allegoria del Minnonar di quei tempi, quasi.
    «E sia come sia, ultimo giro di giostra per noi, Margravia.» si stiracchiò le braccia, scroccandosi poi le nocche delle mani e preparandosi all'ultima tranche dello scontro.
    Oramai aveva giù usato il grosso della sua riserva di trucchi, non restava molto altro se non ripetere qualcosina di già visto che, temeva, non avrebbe avuto granché successo. Magari, pensò, qualcosa di più semplice avrebbe potuto avere una efficacia maggiore, visto e considerato tutto, anche solo per l'imprevedibilità della cosa. Alla fine lanciare magie enormi lo rendeva anche un bersaglio facile da colpire, o perlomeno lo privava delle necessarie contromisure per affrontare una creatura, perché poco di umano pareva avere la Magravia, del genere. Sperò, come sempre, di non sfigurare per due volte di fila, aspettando il benestare dei giudici per lanciare i suoi incantesimi.

    Dopo due turni di combattimento aveva imparato a leggere le energie magiche di Konstanze e l'invisibilità a poco sarebbe servita per schermarsi ai suoi occhi; si concentrò indirizzando un semplice quanto fastidioso incantesimo sulla maschera della Margravia: l'avrebbe provata a trasformare in piombo e ne avrebbe aumentato le dimensioni sino a impedirle di vedere, oltre che di tenere la testa dritta a causa del peso. Non era una mossa "correttissima" quella di colpire la Margravia sulla maschera - qualsiasi cosa volesse nascondere aveva il diritto di farlo - ma in quel duello c'era ben poco di etico e quell'atto era decisamente meno mortale delle magie della Sylvana. A quel punto lanciò una serie di piccoli incantesimi a raffica, creando tante punti punzoni d'acciaio - non acuminati - diretti contro lo scudo della donna, creando il modo tale che andassero automaticamente a ricercare la traccia magica emessa dallo scudo stesso. Infine si concentrò principalmente sulla difesa, innalzando uno scudo addizionale sopra a quello regolare, in modo da incrementare l'energia necessaria per aver la meglio su di lui. Sicuramente meno entusiasmante e spettacolare delle due edizioni precedenti, ma forse più cauto e funzionale, lo scontro avrebbe continuato su questi toni fino a che uno dei due non avesse prevalso.
     
  8. Silen

    Silen SoHead Sith

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    14.293
    Ancora una volta lo scontro fra Konstanze e Amdir infuria violentissimo, ben lontanod agli standard di spettacolarità e fair play degli altri incontri poichè, come già accaduto nel famoso torneo della Rosa d'Oro, è quantomai evident che la margravia non ha alcuno scrupolo nell'infliggere ferite anche serie ai propri avversari del momento. Avendo realizzato questo fatto e preso ormai familiarità coi metodi di Konstanze l'arcimago eldar tiene botta a lungo finchè, ancora una volta, viene abbattuto da un colpo critico di forza inaudita (gdr off, sei naturale seguito da un altro sei naturale. Sfigatello, Amdir) che lo lascia privo di sensi al centro dell'arena. Mentre i medici britannici accorrono per soccorrere Amdir, Konstanze viene proclamata vincitrice e accede alle semifinali.
     
  9. Last Century

    Last Century Just a newbie

    Registrato:
    19/08/2018
    Messaggi:
    248
    Località:
    Valinor
    (Eh oh, mi accontento che almeno Shandris sia passata dai, alla fine coi tiri di dado non sono mai stato fortunello ::3: te lo possono confermare i compagni con cui gioco a D&D asd. Volevo scrivere due parole ma visto che Amdir è svenuto mi sa che passo ahahah, sarà per altri lidi.)
     
  10. Balto

    Balto Ninja Skilled!

    Registrato:
    09/11/2011
    Messaggi:
    3.356
    mi spiace Last... ho la pg puttana :fiori:

    Senza degnare nessuno di ulteriore attenzione, la margravia si allontanò dall'arena smaterializzandosi in uno stormo di corvi neri gracchianti.
     
    A Last Century piace questo elemento.
  11. Last Century

    Last Century Just a newbie

    Registrato:
    19/08/2018
    Messaggi:
    248
    Località:
    Valinor
    Ma non preoccuparti :D finché si rimane in casa a me sta bene! :waa:Tutto guadagnato hehe
     

Condividi questa Pagina