1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.
  2. Ai compagni fedeli alla linea ci servono ancora i vostri soldi... per il rinnovo del server. Grazie dell'obolo

SoHead: L'internet in cellulare è come la birra in bottiglie di plastica

Proposte Miglioramenti e Aggiunte Future

Discussione in 'Leader Fantasy il Ritorno' iniziata da Silen, 25/02/2014.

Moderatori: Silen
  1. Abyssien

    Abyssien Novice Spammer

    Registrato:
    29/06/2015
    Messaggi:
    746
    La Confederazione approva.
     
  2. Silen

    Silen SoHead Sith

    Registrato:
    05/11/2010
    Messaggi:
    12.768
    Mi è stato proposto di introdurre una modifica alle relazioni diplomatiche introducendo, oltre ai trattati attualmente in vigore, anche la possibilità di fare parte di una Coalizione.
    Che differenza ci sarebbe fra una normale alleanza ed una coalizione? Prima di tutto cambierebbero totalmente gli obiettivi. Una alleanza è un trattato a lungo termine e a largo spettro, una coalizione invece ha un obiettivo ben preciso che è la sola ragion di essere della coalizione. Ne consegue che, ad esempio, se lo stato A è coalizzato allo stato B contro lo stato C ma all'improvviso lo stato D attacca lo stato A, non solo B non è tenuto ad intervenire in aiuto di A ma se intervenisse comunque lo farebbe senza casus belli con le conseguenti penalità previste dalla sezione diplomazia.

    Inoltre le Coalizioni, a differenza delle alleanze, hanno un obiettivo limitato e preciso. Ad esempio: lo stato A si potrebbe coalizzare allo stato B ed allo stato C allo scopo di impedire allo stato D di conquistare territori allo stato B. Se nella guerra susseguente lo stato D stipula la pace e si impegna a lasciare in pace lo stato B la coalizione viene considerata automaticamente dissolta e non può essere ricostituita. Non quello scopo almeno.
    Infine una coalizione ha scopo prettamente difensivo. Non è possibile creare una coalizione fra A, B e C con l'obiettivo, ad esempio, di fare una guerra di conquista ai danni dello stato D. Per questo esistono le normali alleanze.

    Allora quale sarebbe il vantaggio delle Coalizioni mi chiederete voi. Ebbene una Coalizione occupa comunque un solo slot diplomatico a prescindere dal numero degli stati mebri...con alcune limtiazioni ovviamente dato che non voglio che si creino situazioni di mille contro uno. Intanto gli stati membri dovranno soddisfare i requisiti diplomatici per una alleanza difensiva in modo da evitare che potenze che normalmente si odiano possano usare la coalizione come escamotage. Inoltre vorrei limitare il numero di membri possibili a un massimo di 4-5, possibilmente legando la cosa a qualche tech.
    Che ve ne sembra?
     
  3. Balto

    Balto Ninja Skilled!

    Registrato:
    09/11/2011
    Messaggi:
    3.145
    ho un dubbio: non rischi di avvantaggiare la difesa? Nel senso... se voglio attaccare ed essere al 100% tutelato devo occupare 1 slot alleanza per ogni membro in attacco. Invece in difesa con 1 slot lego fino a 4-5 stati??
    Non sono convintissimo...

    Già non è che ci sia sto pvp sfrenato... mi piacerebbe vedere più elementi che favoriscano lo scontrarsi piuttosto che il contrario.
     
  4. Abyssien

    Abyssien Novice Spammer

    Registrato:
    29/06/2015
    Messaggi:
    746
    Più che mantenere la stessa soglia di relazione per le alleanze, proporrei un "minimo" di relazioni contro lo stato cui è rivolta la coalizione.
    Mi spiego meglio: se stato X rompe le palle a stato Y, Z e K, portanto le relazioni sotto un certo livello, questi dovrebbero poter formare una coalizione sebbene il livello di relazioni non lo permetta. Considerando che è più fragile rispetto ad una normale alleanza, mi sembra giusto che abbia meno limitazioni.
    Per quanto riguarda al problema posto da Balto, con questa idea del minimo delle relazioni basta migliorare i rapporti con uno dei membri della coalizione e questo dovrebbe uscire dalla sudetta, visto che i requisiti non susistono. Oppure cercare con altri modo di sabotare le relazioni tra i vari stati o spingendo uno stato esterno alla coalizione per adempiere ai propri scopi.
    Inoltre, ricordiamo che la coalizione si scioglie dopo la vittoria-sconfitta e non può essere riformata per lo stesso motivo. Oltrettutto, immagino che il motivo debba essere serio perché una coalizione è comunque rischiosa quanto un'alleanza difensiva, dato che verrebbero considerati co-belligeranti più che alleati.
    Senza contare che una "unholy alliance" come quella tra Francia e Ottomani dovrebbe portare a problemi sul fronte interno che su quello estero.
    Se vogliamo limitare gli effetti di una coalizione, possiamo mettere questo ulteriore paletto: se la coalizione è troppo forzata, questo potrebbe portare a problemi interni nonostante ci siano dei forti motivi in politica estera (Che ne so, Ardenti e Elfi in coalizione contro il Britannia: è ovvio che in politica interna inizieranno a romperti il cazzo.
     
Moderatori: Silen

Condividi questa Pagina