1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.
  2. Ai compagni fedeli alla linea ci servono ancora i vostri soldi... per il rinnovo del server. Grazie dell'obolo

  3. Famo partì sto fantacalcio. E' tempo di rosicare
  4. E' resuscitato il vecchio gdr Cyberpunk, controlla nell'Antro dei Nerd, barbone.
SoHead: torna a casa! a casaaaaaaa!

GDR La perdizione del mondo civilizzato

Discussione in 'GDR' iniziata da Andros, 12/08/2019.

  1. Andros

    Andros Just a newbie

    Registrato:
    21/08/2018
    Messaggi:
    264
    Era ormai quasi un anno che Diogene si era trasferito nuovamente a Corinto e aveva iniziato a studiare le abitudini di quella grande città. Aveva persino preso un ragazzo come allievo,non uno qualunque, ma il prescelto di Apollo.

    Inoltre come rappresentante di Elefhteria era stato invitato nel parlamento corinzio per portare avanti le richieste e le proposte della sua popolazione.

    Diogene era sempre stato un cinico, la natura era parte integrante di lui e rifugiava la civilizzazione, eppure era li adesso a Corinto. Aveva persino preso parte ai giochi Olimpici come spettatore e non mancava mai di studiare ciò che aveva attorno. Aveva capito che per raggiungere il massimo apice del suo pensiero e la vera felicità avrebbe dovuto provare e vedere ciò che c'era in giro per il mondo.
    L'occasione cadde a fagiolo, quella mattina in parlamento avrebbero eletto un nuovo oratore che avrebbe potuto rappresentare il parlamento, il popolo e il re nel mondo. Quale occasione migliore per conoscere ciò che ripudiava così da comprendere al meglio ciò che amava?
    Allora decise di candidarsi.

    Si stava quindi dirigendo verso il parlamento. L'enorme edificio era situato sulla collina più alta di Corinto affianco al palazzo reale. Una piazza stracolma di gente si stagliava di fronte ad esso e i raggi del sole illuminavano il marmo bianco delle colonne della struttura.
    All'interno tutte le posizioni era quasi occupate, la giornata era importante e nessun rappresentante poteva mancare.
    Al momento della mozione che gli interessava Diogene si alzò e prese posto al centro del ciclo per avanzare la sua candidatura.

    "Cari colleghi, io sono Diogene da Eleftheria, la quale rappresento in questa sede, senatore di Corinto e suo cittadino dalla nascita. Oggi sono qui per farvi comprendere il mio valore e presentare la mia candidatura a oratore della nostra grande nazione.

    Per anni ho viaggiato di villaggio in villaggio cercando di conoscere le usanze e le culture locali, ho imparato molto da loro e alcuni di loro hanno persino deciso di seguirmi nella ricca regione che ora rappresento. Ero alla ricerca della mia verità, di ciò che io pensavo fosse giusto senza mai andare avanti con il mio pensiero. Un giorno però nel mio villaggio un giovane bello,intelligente,forte,elegante e baciato dagli dei si è presentato. Aveva tutto dalla vita eppure parlando con me si è messo egli stesso in discussione, ha ragionato e non si è inpuntato sulle sue idee. Questo incontro mi ha aperto la mente. Se un uomo del genere, che ha tutto dalla vita può dubitare di sé e di ciò che pensa, come posso io, uomo tra i tanti non fare lo stesso?
    Allora ho deciso di seguirlo fino a qui per sperimentare il mondo civilizzato e permettere al mio pensiero critico di evolversi.
    Ho trovato una città dai mille volti, alcuni rispecchiavano il mio pensiero originario, altri invece erano l'opposto, altri ancora,però, non erano né l'uno ne l'altro. Allora ho capito, ho capito quanto il mondo fosse vario e che tutto è in evoluzione. Uomini, donne, piante, animali persino il mare e le montagne lo sono.
    Quindi chiedo a voi, senatori di Corinto, di permettermi di vedere il mondo, di migliorarlo e di portare il nostro stendardo in nome di Corinto, del suo popolo e del nostro re in giro per mondo."

    Finì così il suo discorso e tornò a sedersi.
    Un altro paio di candidati fecero i loro interventi ma il parlamento a gran maggioranza nominò Diogene nuovo oratore di Corinto.


    role per l'assunzione di un nuovo oratore,Diogene il cinico da Elefhterìa.
     
    A Enichaos e giobia86 piace questo messaggio.
  2. giobia86

    giobia86 Spam Master

    Registrato:
    23/12/2018
    Messaggi:
    1.550
    un BFF per Menippo <3
     
    A Andros piace questo elemento.

Condividi questa Pagina