• Ai compagni fedeli alla linea ci servono ancora i vostri soldi... per il rinnovo del server. Grazie dell'obolo

  • Famo partì sto fantacalcio. E' tempo di rosicare
  • E' resuscitato il vecchio gdr Cyberpunk, controlla nell'Antro dei Nerd, barbone.

PBF Cercasi giocatori [WOT inside]

Rebaf

Get a life
Fantacalciaro
Ispirato dal grande spirito di iniziativa di Silen, nonchè dal fatto che seguo sempre con nostalgia e affetto Leader Fantasy (che vive e lotta insieme a noi), mi è venuta in mente un'idea per un piccolo gioco via forum. Esito a chiamarlo Leader, perchè sarebbe una cosa molto più sperimentale e con un'alta dose di "interpretazione" più che di regolamento classico. Prima cosa si tratta di un gioco con una scadenza (3-4 mesi massimo massimo), con un numero variabile di giocatori ma di norma con un cap anche basso di 4-5. L'idea è quella che ciascuno di voi rappresenti il leader di una "fazione politica" all'interno di uno stato. Il grosso del gioco avviene nei thread in cui i vari "poteri forti" dello stato si riuniscono nei loro organismi assembleali e voi dovrete discutere con gli altri circa le questioni che riguardano la politica interna, quella estera, economica e quant'altro riguardi la gestione dello stato.

Ciascuno di voi arriverà a queste assemblee con un certo numero di, chiamiamoli, punti influenza che delineano sostanzialmente quanti voti avete a disposizione. La maggioranza vince sempre, i dettagli dipenderanno poi dall'ambientazione in cui si gioca (che siano effettivi voti o semplicemente suggestioni da dare a un re in un concilio ristretto cambia poco). Questi punti influenza dipenderanno dalla situazione iniziale politica che vi metterò di fronte ma anche dalla vostra gestione di una scheda excel. Ho deciso di eliminare il concetto di "invio ordini" che tanto fa sclerare i master. Dal momento che l'ambientazione della partita sarà temporalmente limitata, non c'è un gran bisogno di aggiornare schede o inviare ordini, e sto invece pensando ad un sistema in cui dovrete autonomamente gestirvi una serie di azioni e risorse.

Dato che la parte politica è il cuore del gioco, di riflesso è anche quella che pur affondando nel narrativo deve rimanere appigliata al ludico. Così sulla scheda potrete gestire una set di azioni personalizzato in base alla fazione che sceglierete, che vi permetterà durante la partita di fare determinate cose. Ciascuna di queste azioni può essere usata a volontà, o triggerarsi con determinati condizioni, o magari anche essere usata solo un certo numero di volte a partita. Tramite queste azioni farete oscillare i punti influenza divisi tra di voi, farete upgrade alla vostra fazione, influenzerete il mondo di gioco e l'andamento degli eventi, azioni di spionaggio ovviamente e quant'altro. Il tutto personalizzato in base al tipo di fazione che scegliete. Per fare le azioni non c'è bisogno del master perchè il solo fatto di avere quell'azione vi permette di usarla quando volete, se le condizioni espresse dall'azione stessa lo consentono.

Potreste avere un'azione che vi consente di provare un assassinio una volta per partite, un'altra potrebbe permettervi di intervenire nel flusso narrativo degli eventi inventandovi qualcosa e creando voi stessi nuove diramazioni della storia. Altre ancora potrebbero semplicemente permettervi un'upgrade delle caratteristiche della vostra fazione sotto determinate condizioni. Anche qui non ci sono tiri di dado, l'assassinio se ce l'hai, ce l'hai, lo giochi quando vuoi e accade. Stai solo attento che l'altro non abbia l'azione guardia del corpo o te lo countera e rimani fregato. Come dicevo prima quasi tutte le azioni, poi, delimita uno spostamento di punti influenza. Non potrete sapere di quanto, per evitare che il gioco diventi troppo matematico, ma il master di volta in volta avvertirà degli spostamenti. Diciamo quindi che l'azione a volte si gioca anche semplicemente postando quello che succede, a volte avrete bisogno di segretezza e vi basterà chiedergli di postare al posto vostro o fornirgli un testo da pubblicare sul forum gdr.

Le decisioni che prenderete quindi influenzano il flusso della storia e portano a delle conseguenze che dovrete affrontare fino a al termine concordato della partita. Un esempio di scenario possibile potrebbe essere: interpretare un regno durante una crisi di successione, una repubblica durante una guerra ventennale, etc.. dal momento che il cuore del gioco è la parte "politica", non ci interessa avere un sistema regolistico che ci faccia capire come va una guerra o precisamente quanti soldi faccio con la mia rotta commerciale, quindi per capire come vanno a finire le cose utilizzerò un altro modo: per ogni scenario scriverò precedentemente un diagramma con un certo numero di ramificazioni possibili ai determinati bivi decisionali che vi metterò di fronte. Ciascuna di esse porta a un possibile finale. Io osserverò quello che decidete e vedrò a cosa più si avvicina, a questo aggiungo un piccolo bonus se avete affrontato bene e con idee originali la situazione. Inoltre il vostro stato, in base alle vostre decisioni, potrà migliorare alcune sue "caratteristiche" che influenzeranno l'andamento in positivo (o negativo) degli eventi. Non devo tirare dadi, ma il diagramma mi assicura una certa imparzialità di giudizio. Tramite il confronto tra quello e quello che avete fatto voi creiamo insieme un nuovo flusso storico alternativo che vi siete giocati.

Per evitare ogni microgestione inutile a livello di personaggi, ma inserirne comunque il concetto in modo simpatico, avrete un capofazione più altri quattro membri importanti, i personaggi sono il cuore della vostra fazione e il loro amalgama sostanzialmente rappresenterà le caratteristiche intrinseche della vostra fazione (azioni, caratteristiche iniziali, punti influenza iniziali, etc..). A inizio partita vi metterò di fronte alla scelta di un determinato numero di fazioni, tramite la presentazione del loro leader. Ogni Leader avrà le sue caratteristiche e un potere unico. Fatto questo dovrete scegliere 4 personaggi come membri di fazione in una pool di una decina di personaggi. Ovviamente i personaggi sono personalizzati in base alla fazione. La combinazione vi darà la vostra schedina con quello che potete fare.

Una volta che ciascuno ha la propria fazione il gioco inizia. Il master introdurrà lo scenario e gli eventi. Questi ultimi si dividono in eventi personali, vedetele come delle "quest" private dove dovrete affrontare determinate situazioni e di conseguenza avere malus o bonus, e eventi pubblici, dove tutti possono postare e eventualmente intervenire. Inoltre il master farà anche un report immediatamente successivo ad ogni assemblea per dare feedback ai giocatori circa le decisioni prese. In più i giocatori possono postare e far succedere cose, come dicevamo prima, tramite le loro azioni e/o intervenire ovviamente nelle "quest private" se hanno qualche tipo di risorsa che glielo consente. Dopo un tot di eventi e relativa risoluzione, il master, seguendo il suo diagramma e la relativa interpertazione, fa andare avanti le cose. Dà una scadenza ultima entro la quale gli eventi possono essere risolti e da il via alla parte "assembleare". Lì si votano tutte le decisioni e ci sono anche determinate azioni che possono essere utilizzate solo durante l'assemblea. Il numero di assemblee che si fanno dipende molto dal tipo di scenario che si fa e dalla sua durata. In ogni caso gli scenari dovrebbero avere una durata massima di vent'anni. Carina l'idea anche poi di fare scenari collegati, ciascuno scenario, in base a come lo avete concluso, porta a conseguenze che magari vi ritroverete ad affrontare in una nuova partita ambientata 100 anni dopo.

Dal momento che seguire la vera storia sarebbe un grosso problema, e non ho il tempo di fare le dovute ricerche, pensavo di utilizzare per questo mia beta-test un'ambientazione fantasy che avevo creato assieme al buon Vanadis. Si tratta di un fantasy storicheggiante, senza magia, in cui io e Vano avevamo fatto un mischione di tutto quello che più ci piaceva della Storia. Come dicevo mi servirebbero, diciamo, cinque giocatori, ma anche quattro vanno bene, per testare il sistema. Primi scenari che posso proporre ad eventuali interessati sono: trip feudale in cui siete tutti grossi feudatari che controllano un re fantoccio o classic repubblica militare ricalcata su Roma.

Fatemi sapere se c'è qualcuno interessato, ho avuto quest'idea e ho pensato di vedere se c'era ancora qualche soheddiano potenzialmente interessato.
 

Rebaf

Get a life
Fantacalciaro
Non saprei chi possa essere interessato, tagga tu se hai in mente qualcuno a cui potrebbe piacere.
 

Arminio

Ninja Skilled!
[USERGROUP=95]@Warhammer40k[/USERGROUP]
@L_FantasyWar
[USERGROUP=107]@Leader IN SPAAACE[/USERGROUP]
 

Silen

Get a life
Non ti ha preso il tag [USERGROUP=100]@L_FantasyWars[/USERGROUP] XD
Grazie dei complimentoni rebbo, sono lusingato ^___^ per la cronaca potresti dirci qualcosa di più sulle fazioni che vorresti mettere in gioco? Mi incuriosisce la tua idea.
 

Rebaf

Get a life
Fantacalciaro
Dipende molto da quale dei due scenari i giocatori preferiscono beta-testare. Come dicevo le due cose possibili sono: scenario simil-feudale e scenario simil repubblica militare ispirata a Roma. Da una parte probabilmente le fazioni saranno i feudatari più in alto nella gerarchia nobiliare, mentre dall'altra le fazioni saranno più eminentemente politiche rappresentando determinati interessi.

Taggo anche @Zaratustra.
 

Abyssien

Spam Master
Interessato, ma quanta attenzione dovrebbe richiedere?
Intendo, non funziona con il Fallout di Arminio, vero?
 

Rebaf

Get a life
Fantacalciaro
The Republic of Rome?

*ziiip*

Asd sì, l'ispirazione viene da lì.

@Abyssien tenendo conto non ci sono ordini da consegnare o vere e proprie scadenze, l'unico impegno fisso è il momento in cui ci sarà l'assemblea vera e propria e si prendono le decisioni, lì chairamente bisognerà fare un certo numero di post, ma in ogni caso l'assemblea rimane aperta più giorni quindi consentendo a tutti di fare la propria giocata (vi ricordo che alcune azioni si fanno magari solo durante quella fase, ad esempio). Quindi direi in definitiva si tratta di un leader a basso impegno di "compilazione" ma che necessita di un certo impegno nella fase interpretativa dove si sviluppa effettivamente il cuore del gioco stesso.
 

Rebaf

Get a life
Fantacalciaro
Comunque dal momento che un po' di interessati ci sono, durante la prossima settimana butto giù un abbozzo di regolamento e poi facciamo una conta definitiva. Così in base pure a quello decidete se vi interessa realmente o meno :)
 

Rebaf

Get a life
Fantacalciaro
Dimenticavo, gli interessati magari mi dicano quale delle due opzioni (feudalesimo o repubblica militare stile Roma) preferiscono, almeno so già come impostare la partita che andremo a fare.

Taggo @Epitaffio, @Arminio, @Abyssien, @Redual, @Silen e @Guy_Montag che hanno postato qua, e 6 giocatori direi che sono più che sufficienti.
 

Mikhail Mengsk

MSPAINT OVERTYRANT
Membro dello Staff
Se si fa in ambito feudale ci sto. Dare un vero "potere" ai personaggi secondo me aumenta l'importanza delle giocate.
 
Alto